Bologna sprecone punito dal Venezia

Partita decisa da un gol in contropiede messo a segno da Okereke 

BOLOGNA. Al Dall'Ara succede quello che non ti aspetti. I padroni di casa giocano, costruiscono e tengono palla (circa 65 per cento di possesso), collezionano corner (17) e conclusioni (20), ma nessun gol. E il Venezia lo punisce giocando una partita attenta, con un contropiede e con tanto di rimpallo fortunato che premia un letale Okereke, uomo del momento. Così, a trovare il terzo risultato utile consecutivo, dopo il pareggio con il Genoa e la vittoria sulla Roma, è proprio il sorprendente Venezia di Zanetti, che conquista tre punti importantissimi in chiave salvezza. Il Bologna, invece butta all'aria l'occasione di conquistare posizioni in classifica e rimanere attaccato al treno per l'Europa.

Dopo il gol del Venezia il Bologna si butta in avanti, Mihajlovic rispolvera anche Santander, ci provano Svanberg e Arnautovic, ma in pieno recupero è Tessmann a sfiorare il raddoppio in contropiede, marchio di fabbrica lagunare di giornata. Il Venezia resiste, il Bologna si piega.



WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes