L’Hermaea riprende quota battuta la capolista Omag

In A2 impresa delle ragazze di Guadalupi in ripresa dopo la sconfitta a Marsala Il rientro al Geovillage porta bene: miglior risultato stagionale e si può crescere

HERMAEA3

OMAG S.GIOVANNI0

HERMAEA: Barbazeni 6, Allasia 4, Fezzi, Miilen 12, Renieri 17, Minarelli, Maruotti 8, Caforio (L), Severin 1, Gerosa, Formaggio, Babatunde 12. Allenatore: Guadalupi.

OMAG: Ortolani 8, Biagini (L), Bolzonetti 12, Ceron 1, Coulibaly 7, Consoli 2, Mazzon 8, Brina 3, Aluigi, Bonvicini, Turco 1, Zonta. Allenatore: Barbolini.

ARBITRI: Antonio Mazzarà e Gianmarco Lentini.

PARZIALI: 25-21, 25-21, 25-21. Hermaea battute vincenti 8, errori 10, ricezioni positive 61%, perfette 39%, attacco 33%, muri 13. Omag battute vincenti 1, errori 6, ricezioni positive 40%, perfette 16%, attacco 30%, muri 6.

SASSARI

Il rientro al Geovillage fa bene ad un’Hermaea Olbia da lustrarsi gli occhi, che si impone in maniera inaspettata con un secco 3-0 sulla capolista Omag San Giovanni in Marignano, riprendendo così quota nella classifica del campionato di A2 femminile di pallavolo.

Davvero un’impresa da sottolineare per le ragazze guidate in panchina da Gino Guadalupi, che hanno reagito nel migliore dei modi alla sconfitta incassata nel turno infrasettimanale a Marsala, al termine di una gara praticamente dominata dall’inizio alla fine, con un’unica pericolosa pausa bella seconda parte del terzo set, in ogni caso risolta con grande carattere.

Le hermeine, scese in campo con la formazione tipo, Allasia in regia e Renieri opposta, Barbazeni e Babatunde centrali, Miilen e Maruotti schiacciatrici e Caforio libero, hanno messo subito alle strette le quotate avversarie, schierate con la diagonale Turco-Ortolani, Consoli e Mazzon al centro, Bolzoletti e l’ex Coulibaly di banda e Bonvicini libero.

Dopo una partenza spalla a spalla (5-5) hanno tentato più volte la fuga, riuscendovi sul 18-15 con una schiacciata di Renieri, e da lì hanno tenuto sotto controllo le ospiti fino all’attacco decisivo segnato ancora dalla loro opposta, protagonista fino a quel momento con nove punti. Al rientro in campo il cammino delle padrone di casa è stato ancora più lineare, con l’8-5 siglato per l’ennesima volta da Renieri che ha segnato un solco che la squadra di Barbolini non è mai riuscita a colmare (16-10, 21-17), con Miilen risultata implacabile nelle fasi finali. Nella terza frazione, dopo un iniziale 0-2 targato Omag, le olbiesi sono volate via fino al 18-8, poi hanno tirato un po’ il fiato, permettendo ad Ortolani e compagne di recuperare fino al 19-19 con un muro di Mazzon su Renieri. Ma proprio nel momento più delicato del match, con Severin in campo per Allasia, hanno piazzato lo sprint finale, Babtunde, Renieri e Severin hanno portato il match sul 24-21, ed è stata ancora l’estone Miilen, capace di farsi trovare sempre pronta nei momenti decisivi, a mettere a terra il pallone che ha fatto esplodere i tifosi del Geovillage. Di nuovo a casa, e di nuovo vittoriose, con il miglior risultato stagionale. E si può solo crescere.

Fabio Fresu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes