La Capo d’Orso Palau ingrana la sesta nella B1 femminile

SASSARI. La Capo d’Orso Palau non si ferma più, mette a segno la sesta vittoria consecutiva contro l’Acqui Terme per 3-1 (25-15, 25-20, 17-25, 25-20) e si conferma capolista sola e indiscussa nella...

SASSARI. La Capo d’Orso Palau non si ferma più, mette a segno la sesta vittoria consecutiva contro l’Acqui Terme per 3-1 (25-15, 25-20, 17-25, 25-20) e si conferma capolista sola e indiscussa nella B1 femminile di volley.

«Non abbiamo fatto la nostra miglior partita – commenta il coach Antonio Guidarini – e abbiamo sofferto un po’ la loro battuta, , ma ci sta. A questo punto ci stiamo preparando per il confronto diretto fra quattro giornate con il Legnano, l’unica avversaria che ci segue a tre punti. Sarà una partita fondamentale per la nostra stagione».

In B2 la Sogena Ossi si aggiudica il derby casalingo con la Corren Ghilarza per 3-0 (25-23, 29-27, 25-22), conservando in questo modo l’imbattibilità. «Una gara alla quale entrambe le squadre sono arrivare con diversi problemi di formazione tra infortuni ed altro – dice Luca Saba, che affianca Alberto Baldereschi sulla panchina della Sogena – in questo casi si attinge alle risorse di squadra, e noi tutto sommato abbiamo risposto bene, pur commettendo qualche sbavatura qua e là, ma c’è da dire che Ghilarza ha murato e difeso tanto. Quindi siamo molto soddisfatti del risultato, mentre dal punto di vista del gioco dobbiamo ancora crescere. Ma abbiamo giocato solo quattro gare, quindi c’è il tempo per farlo».

Affermazione in soli tre set (25-20, 25-15, 25-22) anche per la San Paolo Cagliari nella tana della coriacea Ostia, exploit che le vale il primo posto solitario in classifica. «I primi due set sono andati via abbastanza velocemente – sottolinea la guida tecnica Matteo Gramignano – con sempre un vantaggio di almeno cinque punti. Giusto nel terzo loro hanno rischiato di più al servizio e così c’è stato più equilibrio fino alla fine. Abbiamo recuperato il libero Federica Marongiu, e quindi sistemato alcune cose in seconda linea. Questo per noi era un test importante, ed ora ce ne spetta un altro sabato prossimo contro la Friend Roma. Da lì cominceremo a capire quale è il ruolo che siamo in grado di recitare in questo campionato».

Prima battuta d’arresto stagionale infine per l’Alfieri Cagliari, che si è dovuta arrendere con il punteggio di 3-1 (19-25, 20-25, 25-20, 18-25) nella tana della Fenice Roma, ma tornerà subito il campo martedì in casa, per il recupero del derby che la oppone alla Sogena Ossi.

F. F.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes