Cagliari a testa alta all'Olimpico: la Roma vince 1-0 su rigore

Duello fra Zaniolo e Carboni

Decide nel primo tempo Sergio Oliveira. Nel finale traversa di Joao Pedro

ROMA. Cagliari generoso e coraggioso, ma non è bastato. La Roma ha vinto con un rigore siglato nel primo tempo dal neo arrivato Sergio Oliveira, ma i rossoblù si sono battuti sino alla fine per strappare almeno un punto dall'Olimpico. E questo nonostante le 11 assenze, quelle solite più i positivi al Covid sbucati purtroppo alla vigilia della gara e che hanno fatto fuori Bellanova, Lovato e Grassi, oltre al terzo portiere Aresti che si sono aggiunti ad Oliva, ormai prossima a negativizzarsi.  Ci ha provato il Cagliari, anche se nel primo tempo in attacco è stato quasi inesistente, molto meglio nella ripresa.

La cronaca. La partita inizia con un mezzo giallo: al 4’ contrasto fra Carboni e Zaniolo in area, l’arbitro Maggioni decreta il rigore ma poi cambia la decisione dopo consulto al Var. Al 31’ rigore: tiro di Zaniolo con Dalbert colpevole di tenere le braccia lontane dal corpo. Tira il neo arrivato Sergio Oliveira e insacca: 1-0.

Nel secondo tempo fiammata al 64’: prima il Cagliari prova con Dalbert sulla sinistra ma il suo cross insidioso viene intercettato dalla difesa e, sul rovesciamento di fronte, Cragno è bravissimo a disinnescare una bomba di Veretout scagliata dall’interno dell’area di rigore.

Quattro minuti dopo Mazzarri inserisce Nandez al posto di Pereiro, che si è disimpegnato bene in fase di tamponamento. Al 73’ Zaniolo parte di potenza, entra in area ma il suo destro è troppo angolato e il Cagliari si salva. All’84’ i rossoblù sfiorano il pari con una bella azione conclusa da una deviazione di Joao Pedro con la palla che va a incocciare la traversa dopo la miracolosa deviazione di Rui Patrizio.

Mazzarri prova il tutto per tutto e inserisce il giovane Gagliano all’attacco al posto del difensore Altare. Oltre il 90' una rasoiata di Deiola in area per Nandez, che aggancia ma manca l'attimo fuggente per calciare. Ultimo sussulto di una partita che ha mnostrato come comunque il Cagliari è ancora vivo e vuole lottare sino alla fine per salvarsi.

Per inciso però, il Cagliari esce dal campo con qualche preoccupazione in vista del prossimo match contro la Fiorentina: ammoniti Pavoletti e Carboni che erano diffidati e dunque non potranno giocare domenica prossima.

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Maitland-Niles (49' st Keramitsis), Mancini, Kumbulla, Vina; Veretout (49' st Bove), Sergio Oliveira; Zaniolo (40' st Karsdorp), Mkhitaryan, Felix (30' st Shomurodov); Abraham. (87 Fuzato, 63 Boer, 74 Oliveras, 59 Zalewski, 11 Carles Perez, 62 Volpato). All.: Mourinho.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Altare (44' st Gagliano), Carboni; Zappa, Marin, Deiola, Pereiro (24' st Nandez), Dalbert (35' st Lykogiannis); Pavoletti, Joao Pedro. (43 Lolic, 31 Radunovic, 42 Iovu, 26 Cavuoti, 38 Desogus, 33 Obert, 35 Ladinetti). All.: Mazzarri.

Arbitro: Maggioni di Lecco.

Rete: nel pt 33' Sergio Oliveira (rig.).

Note. Angoli 1-1. Recupero: 3' e 6'. Ammoniti: Sergio Oliveira, Pavoletti, Carboni, Dalbert, Mancini, Felix e Altare gioco scorretto. Spettatori: 5.000.

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes