La Nuova Sardegna

Sport

L’Arzachena ribalta la Vis Artena

L’Arzachena ribalta la Vis Artena

Bonacquisti e Sartor rispondono al gol di Sordilli, i galluresi adesso sono quinti

03 febbraio 2022
2 MINUTI DI LETTURA





ARTENA. Non riesce a ripartire la Vis Artena dopo lo stop con l’Afragolese. Il tanto atteso recupero contro l’Arzachena consegna i i tre punti ai galluresi che si confermano squadra tosta e ben disposta in campo dal tecnico Nappi. Una Vis alla quale non basta il sigillo di Carbone e che manca il pareggio sbagliando un penalty con Mastropietro. Squadre con gli organici al completo e con gli allenatori che dispongono le proprie squadre con gli usuali temi tattici; 4-3-3 per la formazione di Nappi che affida le sue armi migliori all’affiatamento sulla fascia sinistra tra il ventenne e incontenibile Mario Piga che dialoga continuamente con il compagno di linea Loi e con Perrotti che risponde con il suo usuale 3- 5 - 2 con capitan Paolacci al centro della difesa e il tandem offensivo formato da Odianose e Mastropietro.

Ritmi da subito elevati al Comunale, ma a parte la grande intensità messa dalle due squadre sono pochi i reali pericoli corsi da Manni e Ruzittu. La Vis prova qualche imbucata da dietro ma è sempre attenta la retroguardia ospite a lasciare in offside le punte artenesi. Al 20’ arriva il guizzo per portarsi in vantaggio: Paolacci cerca Sordilli in profondità, l’ex Ostiamare si destreggia bene tra due difensori e mette dentro rasoterra, dopo un rimpallo la sfera diventa buona per Carbone che col destro la spedisce all’angolino alla destra di Ruzittu, che riesce soltanto a toccarla.

Subito la reazione della formazione smeraldina che al 37’ impatta: Bellotti conquista un calcio di punizione da ottima posizione. In battuta si presenta Bonacquisti che trova un gran gol: tiro a giro a scavalcare la barriera. Tre minuti più tardi i sardi la ribaltano: Bonu carica il destro da fuori, Paolacci ci mette il piede ma la sfera diventa un cioccolatino per Sartor, che solo davanti a Manni non perdona.

Nella ripresa la Vis ha difficoltà a trovare varchi nella rocciosa retroguardia biancoverde .Al 18’ Ruzittu sventa una punizione di Capodaglio. Al 27’ calcio di rigore per la Vis Artena con Carbone e Maini che vanno giù in area. Sul dischetto si presenta Mastropietro che incrocia il sinistro, Ruzittu capisce tutto e devia in angolo con un grande intervento. Nel finale Perrotti le tenta tutte mandando in campo anche Taviani e Di Vico, la sostanza però non cambia. L’Arzachena riesce a portare al triplice fischio un risultato pesantissimo per il discorso playoff. Ota la squadra di Nappi è quinta.



Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 12: 18,4 per cento

Le nostre iniziative