La Nuova Sardegna

Sport

Mazzarri non cambia il Cagliari che vince

di Roberto Muretto
Mazzarri non cambia il Cagliari che vince

Contro la Lazio giocherà la stessa formazione che ha battuto il Torino. Unico dubbio in attacco: Pereiro o Pavoletti

04 marzo 2022
2 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. La strada è tracciata. Ora bisogna percorrerla sino in fondo. I prossimi due mesi saranno pieni di esami per il Cagliari nel percorso verso la salvezza. Il primo lo sosterrà domani sera (20,45) alla Unipol Domus e non sarà una passeggiata. Arriva la Lazio “ferita” dalla sconfitta in casa col Napoli e una voglia matta di rifarsi. Ma troverà una squadra che ha preso coscienza dei propri mezzi e un passo alla volta sta provando a tirarsi fuori dai guai. L’exploit col Torino è stata la conferma dei progressi fatti sul piano del gioco, dell’organizzazione e soprattutto nell’autostima. Ora i rossoblù credono in quello che fanno, seguono l’allenatore, hanno assimilato i concetti calcistici di Walter Mazzarri e li mettono in pratica sul campo.

Scelte. Fare un po’ di pretattica è normale, ma difficilmente il Cagliari cambierà la formazione rispetto a domenica scorsa. Nandez non recupera e se Baselli dovesse migliorare, al massimo sarà nella lista dei convocati e pronto per la panchina. Ma è un nodo che verrà sciolto all’ultimo momento. Se un dubbio c’è è in attacco. Giocherà ancora Pereiro al fianco di Joao Pedro, oppure gli verrà preferito Pavoletti? La sensazione è che sarò l’uruguaiano a vincere il ballottaggio. L’”ariete” rossoblù è entrato nella parte di chi deve dare il proprio contributo in corsa, anche se spera di avere (come normale che sia) di avere una maglia da titolare. La difesa è consolidata e ha diverse alternative, tra cui Carboni e Ceppitelli, mentre Lykogiannis ha perso posizioni nelle gerarchie per la fascia sinistra. Dalbert in questo momento è intoccabile avendo fatto grandi progressi.

Gli avversari. Acerbi è recuperato e col Cagliari sarà titolare. A disposizione anche Strakosha e Pedro dopo i rispettivi fastidi fisici degli ultimi giorni, entrambi giocheranno e partiranno dall’inizio. La situazione cambia per quanto riguarda gli altri due infortunati. Cataldi ha un leggero stiramento e dovrà restare fermo ancora per qualche giorno, Lazzari sta ancora recuperando dalla lesione muscolare.

Sì ai tifosi. Dopo giorni di riflessione, L’Osservatorio del Ministero dell’Interno ha dato il benestare alla trasferta dei tifosi della Lazio a Cagliari. Inizialmente la gara era considerata a rischio per i sostenitori biancocelesti. Nel 2017 si verificarono infatti alcuni scontri alla fine della gara, mentre nel 2019 i tifosi vennero a contatto nelle vicinanze dello stadio. Si tratta di un’apertura di credit. Vedremo come andrà.

©RIPRODUZIONE RISERVATA



In Primo Piano
Tragedia in mare

Castelsardo, turista tedesco muore annegato a Lu Bagnu

di Mauro Tedde
Le nostre iniziative