La Nuova Sardegna

Sport

«In campo con tutta la nostra grinta»

Gianna Zazzara
Camilla Giorgi durante l'allenamento al Tennis Club di Alghero
Camilla Giorgi durante l'allenamento al Tennis Club di Alghero

Billie Jean Cup ad Alghero, ultimi giorni di allenamento per le tenniste azzurre. La capitana Garbin: «Francia, siamo pronte»

13 aprile 2022
2 MINUTI DI LETTURA





ALGHERO. Ancora due giorni e tocca a noi, la giovane Italia del tennis rosa della capitana Tathiana Garbin «(Ho in squadra cinque titolari»): due ragazzine terribili, Lucia Bronzetti ed Elisabetta Cocciaretto, e tre "senatrici", Camila Giorgi, Jasmine Paolini e Martina Trevisan. «Siamo qui per vincere la Billie Jean Cup, siamo cariche e ci crediamo - dice la capitana azzurra, 43 anni, ex n.22 Wta -. Sono sicura che il pubblico di Alghero potrà darci un'ulteriore spinta per esprimerci al meglio, è da tanto tempo che non giochiamo in casa».Per vincere la massima competizione mondiale di tennis a squadre femminile, le azzurre, venerdì e sabato, sul campo veloce di Alghero, dovranno superare il primo scoglio: il turno eliminatorio contro la Francia.

«Loro sono toste, ma noi non faremo sconti», assicura la Garbin che ieri ha fatto la conferenza stampa in piedi, da vera capitana. «Sono giorni di allenamenti intensi. La scelta di giocare sul cemento e non sulla terra rossa è stata azzeccata - sottolinea-. Ritengo sia la superficie più idonea per affrontare le francesi. La sinergia che abbiamo trovato fra campi e palline risponde perfettamente alle nostre esigenze. Le ragazze sono molto soddisfatte». La Garbin non teme il paragone con Corrado Barazzutti, il capitano della famosa squadra azzurra (Pennetta-Errani-Vinci-Knapp) che nel 2013, a Cagliari, vinse la Billie Jean King (allora Fed Cup), per la quarta volta. «È un'eredità pesante - ammette la capitana- ma le donne possono fare meglio degli uomini» sorride . Garbin dovrà confrontarsi con Julien Bennetau, capitano della Francia, campione dell'edizione 2019 e testa di serie numero 2.

«Sarà una sfida molto difficile perché giochiamo fuori casa e contro giocatrici forti come Giorgi, Paolini e Bronzetti che ha fatto bene a Miami». Molte delle speranze di successo delle transalpine sono affidate alla veterana Alize Cornet (numero 34 WTA), reduce dai quarti a inizio stagione agli Australian Open. Il capitano francese ieri ha dovuto rimaneggiare la sua squadra convocando Harmony Tan, n.107 del mondo, per sostituire l'infortunata Clara Burel. Tan raggiunge così Alize Cornet, Oceane Dodin e Kristina Mladenovic.Domani, alle 12, all'Hotel Carlos V, la cerimonia del sorteggio. Gli incontri si giocano al meglio dei due set su tre: venerdì i primi due singolari dalle ore 14, sabato gli altri due singolari dalle ore 12 e a chiudere il doppio. Chi vincerà avrà accesso alle Finals di novembre in una sede ancora da ufficializzare. Il board Itf ha escluso Russia (campione in carica e già qualificata) e Bielorussia per l'invasione dell'Ucraina.

In Primo Piano
Ricerca

Einstein Telescope, la ministra Anna Maria Bernini a colloquio con Alessandra Todde: «Priorità assoluta per il governo»

Salute e sicurezza

I detenuti di Mamone assistiti nel metaverso sanitario: progetto pilota Asl di Nuoro-Amministrazione penitenziaria

Le nostre iniziative