La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio

Ranieri: «Con l’Inter un banco di prova difficile ma stimolante»

di Enrico Gaviano
Ranieri: «Con l’Inter un banco di prova difficile ma stimolante»

Il tecnico rossoblù parla della prima partita in casa della stagione

26 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Antivigilia di Cagliari-Inter. Ranieri nella consueta conferenza stampa pre gara mette tutti sull’avviso. “La partita contro i nerazzurri rappresenta un banco di prova stimolante, difficile, sappiamo a cosa andiamo incontro. Del resto l’Inter ha fatto la finale di Champions,ora insegue la seconda stella, il suo valore non si discute”.

Il tecnico del Cagliari tiene le carte coperte su come affronterà l’avversario di lunedì. “Un allenatore studia la squadra avversaria e cerca di mettere il bastone fra le ruote e poi di sviluppare il proprio gioco. Sappiamo che sarà dura: nelle ultime 14 partite ne ha vinte 12. Insomma, sappiamo cosa ci attende”.

Poi aggiunge: “Sarà pure un gruppo contro un altro gruppo. E noi possiamo fare la partita perfetta ma a loro basta una giocata da campione per risolvere la sfida. Sanno crossare, arrivare in porta, fare gol. Una squadra perfetta. Hanno tutto, a cominciare dagli esterni che sanno spingere, sino agli attaccanti”.

Un passo indietro a lunedì scorso. “Contro il Torino - sottolinea Ranieri - il Cagliari si è disimpegnato con grande personalità. Ma lunedì nuova storia perché l’Inter al minimo errore di fulmina. Bisogna essere pratici, chiederò questo ai ragazzi”.

In ogni caso il tecnico rossoblu è soddisfatto della squadra. “Giovani e esperti convivono bene. Abbiamo una buona rosa. Sono arrivati o stanno arrivando i giocatori che volevamo. Sono in gamba e il gruppo è ben amalgamato. Cercheremo di fare il nostro campionato sino in fondo, poi tireremo le somme”

A Torino ha utilizzato nel primo tempo Luvumbo e Oristanio, nel finale Shomurodov e Pavoletti. “Sono tutti attaccanti differenti e il prossimo in arrivò sarà ancora diverso. I giocatori non sono tutti in forma. So chi può dare di più, chi può invece entrare in corso di partita. Alcune scelte possono sembrare strane. Dettate dagli allenamenti che precedono la partita”.

Nessuna anticipazione sulla squadra che schiererà lunedì nel posticipo in notturna. “Si sono allenati tutti, tutti stanno bene. Andrà in campo  - conclude Ranieri - la formazione che presumo sia la migliore”.

In Primo Piano
Sardegna

Europeade, a Nuoro la rivolta degli spagnoli: "Alloggi sporchi e inospitali"

Il caso

Anziano scomparso a Luogosanto, attivato il soccorso alpino e speleologico

Le nostre iniziative