La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio

Cagliari, Ranieri: «L’Udinese è tosta e noi dobbiamo svegliarci»

di Enrico Gaviano
Cagliari, Ranieri: «L’Udinese è tosta e noi dobbiamo svegliarci»

Il tecnico rossoblù parla della sfida in programma in casa domenica alle 12,30

15 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari “Dobbiamo svegliarci, la serie A non ci aspetta”. Claudio Ranieri mette sull’avviso i suoi all’antivigilia della sfida interna del Cagliari contro l’Udinese, in programma domenica alle 12.30. Un orario che lascia perplesso il tecnico rossoblù. “Chi ha deciso quell’orario evidentemente è un mago perché anche se siamo in Sardegna e a settembre, sa già che non farà caldo”.

A parte l’ironia, comunque, l’allenatore del Cagliari non nasconde le difficoltà che aspettano la sua squadra. “Affronteremo una squadra forte, arcigna, abituata a giocare in A da anni. Dovremo dare il meglio, è quello che chiedo ai giocatori. Guai uscire dal campo con rimpianti”.

Ancora da decidere la formazione anche se Ranieri è convinto di avere tutti i giocatori belli carichi. “Il gruppo non vede l’ora di tornare in campo - sottolinea - anche quelli che sono reduci dalle nazionali. Sono tutti pronti”.

I disponibili. “Tutti abili e arruolati quelli che sono stati convocati, compresi Nandez e Shomurodov. Da decidere invece se schierare subito Petagna e Pavoletti. Prati? Verrà anche il suo momento, anche se il Cagliari ha davvero bisogno di un regista, e lui lo è”.

Una certezza. “In porta ci sarà ancora Radunovic. Ha fatto un errore a Bologna, anche se non è stato l’unico a sbagliare in quella partita. Ora deve dimostrare come solo i grandi portieri riescono a fare, che quell’errore è alle spalle”.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative