La Nuova Sardegna

Sport

Basket

Dinamo dimezzata, il Peristeri vince la prima a Carbonia

Dinamo dimezzata, il Peristeri vince la prima a Carbonia

Miners Cup, pesano le assenze

22 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Carbonia La Dinamo fa il possibile per non sfigurare, ma deve cedere (75-52) ai greci del Peristeri allenati dalla leggenda Spanoulis nel primo dei due match della Minser Cup. Senza Bendzius (e il sostituto appena ingaggiato, la stella Nba McKinnnie), senza Charalampopoulos, Tyree (a giorni i controlli per riaverli al più presto), senza nemmeno Diop (riposo precauzionale per affaticamento muscolare) e persino coach Bucchi (a Brescia per il raduno con gli arbitri, guida Bulleri), i sassaresi soffrono ma fanno anche vedere il carattere, tenendo comunque testa per lunghi tratti ai gialloblù trascinati da Ragland, che ipotecano il trofeo. I greci vanno sul 32-16 poi il Banco tira fuori il solito furore agonistico e con Whittaker e Gombauld (francese ancora in crescita, anche 11 rimbalzi) risale sino al 35-38 con un grande secondo quarto. Ragland illumina il Peristeri, la Dinamo è stanca e colleziona tante palle perse. Così nella ripresa i Giganti segnano solo 17 punti, pur ricucendo un nuovo strappo nel 3° quarto (da 35-44 a 45-48 con Van Eyck) lasciando poi via libera agli ellenici, che vincono nettamente gara 1. Domani alle 20 rivincita.

DINAMO: Cappelletti 2, Carta, Pisano, Treier 5, Kruslin 5, Van Eyck 7, Whittaker 7, Raspino 3, Gandini, Gentile 5, Diop ne, Gombauld 18.

PERISTERI: Mitrou-Long 8, Ragland 12, Dangubic, Xanthopoulos, Hands 11, Poulianitis 7, Kaselakis 11, Renfro 6, Williams 10, Thompson 4, Chougkaz 6, Zougris.

Parziali: 12-25; 35-38; 45-55. (a.pa.)
 

In Primo Piano
Il giallo

L’appello del fratello di Francesca Deidda al presunto omicida: «Dica la verità»

di Luciano Onnis
Le nostre iniziative