La Nuova Sardegna

Sport

Calcio Serie A

Il Cagliari blinda mister Ranieri, ma qualche giocatore è già in bilico

di Stefano Ambu
Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, un passato di tifoso di Gigi Riva, riceve la maglia numero 10 dal presidente Tomaso Giulini
Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, un passato di tifoso di Gigi Riva, riceve la maglia numero 10 dal presidente Tomaso Giulini

Oggi (ore 16) amichevole dei rossoblù allo stadio “Zoboli” contro il Carbonia. Lapadula accelera i tempi di recupero, Mancosu sarà pronto per Salerno

12 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Chi c’è, c’è. E chi è in ritardo, forse ha giá perso la sua occasione. Perché la squadra è ultima e non c’è più tempo da perdere. Ed è arrivato il tempo delle scelte. Il Cagliari da oggi comincia la costruzione del suo campionato. O meglio del campionato alla sua portata: a Salerno il 22 ottobre. Una settimana dopo in casa con il Frosinone. E ancora in casa con il Genoa. Sono le tre partite della vita. O meglio della sopravvivenza. Perché poi c’è la Juventus. Tre gare da affrontare con lo spirito dei playoff dello scorso giugno: in ballo c’è di nuovo la permanenza nel campionato di Serie A.

Ieri la ripresa degli allenamenti. Oggi l’amichevole nel Sulcis allo stadio Zoboli di Carbonia. Ranieri chiede e pretende che il nuovo spirito guerriero venga fuori già da questo pomeriggio. Per spirito si intende anche quella concentrazione che deve portare a non fare più errori. Perché se è vero che il Cagliari nelle prime otto giornate ha incontrato squadre più forti, è altrettanto vero che spesso, con Milan, Fiorentina e Roma li ha sicuramente regalati.

Ranieri senza otto giocatori, prestati alle nazionali. Nandez giocherà oggi con il suo Uruguay contro la Colombia. Obert invece con la Slovacchia U21 affronterà alle 18 i pari età della Polonia. Wieteska con la Polonia sará impegnato in notturna isole Far Oer-Polonia, inizio 20.45. Gli altri assenti sono Iliev, impegnato giá da ieri con la under 19 bulgara. E poi Hatzifiakos, Prati, Oristanio, Radunovic e Luvumbo. Per l’angolano due amichevoli domani e martedì con il Portogallo.

Ranieri cercherà di far crescere in queste due settimane la condizione di chi non ha mai visto il campo. Sempre in personalizzato Capradossi, Mancosu e Lapadula. Con il bomber peruviano che vuole accorciare i tempi. Anche ieri ha lavorato in due sedute. E nella corsa stato spesso accanto ai compagni. Nessuno dei tre però parteciperà all’amichevole di questo pomeriggio. A parte anche Deiola: il centrocampista è stato operato alla mano destra, intervento necessario a causa di uno scontro di gioco che provocava fastidio e dolore. Problema risolto e giocatore comunque già in campo. Niente test con il Carbonia però anche per lui.

Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi intanto ha visitato ieri mattina il centro sportivo di Assemini. In dono per lui la maglia numero dieci rossoblù con il nome stampato sulla schiena. Un tour completo. Dai campi della prima squadra agli spogliatoi agli uffici dello staff tecnico e del mister. Nel corso dell’incontro il ministro ha raccontato la sua grande simpatia per il Cagliari di Gigi Riva.
 

In Primo Piano
Trasporti

Aeroitalia saluta Alghero: «Costi troppo alti impossibile proseguire»

di Claudio Zoccheddu
Sardegna

Sassari, oltre duemila persone in piazza d'Italia per l'Otello

Le nostre iniziative