La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio

Quattro gol e applausi, il Cagliari a Carbonia fa il pieno di fiducia

di Carlo Floris
Quattro gol e applausi, il Cagliari a Carbonia fa il pieno di fiducia

13 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Carbonia finisce 4 a 1 per il Cagliari allo stadio Zoboli l’amichevole con il Carbonia, formazionedi Eccellenza.

Clima festoso e grande affetto per la squadra e per il mister Ranieri che nell'intervallo ha ricevuto una targa dall'amministrazione comunale.

La partita comincia con i rossoblù in avanti ma la palla di Petagna finisce fuori a portiere saltato. Al 15' Sulemana tira alto da buona posizione. Al 16' Petagna salta Alcaraz e deposita in rete per il vantaggio. Al 20' Giganti solo davanti a Scuffet tira debole sul portiere. Nella seconda parte il Cagliari cambia quattro uomini. Al 14' Viola riceve una bella palla sul vertice sinistro, stoppa di petto, entra in area e infila con un disgonale per il 2 a 0. Al 27' corner di Viola e Augello manda alle stelle, al 39' cross di Zappa che trova puntuale Pavoletti per il 3 a 0, al 42' 4 a 0 con Jankto bravo a entrare in area da sinistra e a infilare un bel diagonale. Al 43' Zappa fa un retropassaggio suicida, De Gradi si avventa sul pallone, salta il difensore e con un gran tiro all'incrocio segna la rete della bandiera per i suoi.

A fine gara le dichiarazioni del giovane Jacopo Desogus, del Cagliari. «Sono contento di essere rientrato – ha detto il difensore – stare fuori per infortunio non è mai piacevole, nel primo tempo ho avuto una storta ma niente di serio, fanno piacere le parole di Mister Ranieri ma devo ancora migliorare tanto e mi devo far trovare pronto quando mi chiamerà».

Sulla situazione della squadra, ultima in classifica in serie A, niente drammi: « Abbiamo incontrato squadre fortissime, chiaro che abbiamo pagato un po'. Dovremo dare anche più del 100 per cento per arrivare alla salvezza ma la squadra è pronta a fare la sua parte. È stato importante e utile per me lavorare dapprima con mister Zeman e ora con mister Ranieri, sono due grandi conoscitori di calcio e sanno come far crescere i ragazzi. Spero di riuscire a dimostrare quanto amo questa maglia».

Una grande festa alla fine con gli atleti del Cagliari e mister Ranieri che hanno dato piena disponibilità ad incontrare i bambini delle scuole calcio, gli atleti e i tifosi che hanno potuto incontrarli e salutarli, l'affetto della gente della Sardegna può contribuire a stimolare i ragazzi del Cagliari ad impegnarsi ancora di più per arrivare alla salvezza, insieme.
 

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative