La Nuova Sardegna

Sport

Calcio Serie C

L’Alessandria esonera nuovamente il nuorese Ninni Corda

di Antonello Palmas
L’Alessandria esonera nuovamente il nuorese Ninni Corda

Per la seconda volta in un mese e mezzo la società grigia lo ha sollevato dall’incarico il direttore dell’area tecnica, ruolo in cui era stato reintegrato dopo il cambio di maggioranza in proprietà

27 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Alessandria Non era terminata con il reintegro in società la telenovela di Ninni Corda e dell’Alessandria: il 49enne dirigente sportivo nuorese è stato esonerato per la seconda volta in poco più di un mese e mezzo dal ruolo di direttore dell’area tecnica, e questa volta la decisione sembra definitiva.

Il più che sintetico comunicato del club piemontese emesso ieri pomeriggio ha preso di sorpresa Corda: «La società U.S. Alessandria Calcio comunica che il Signor Ninni Corda in data odierna è stato esonerato dall’incarico di responsabile dell’area tecnica. La società ringrazia il signor Corda, riconoscendogli passione e impegno e professionalità nella gestione della società. Augura allo stesso le migliori fortune professionali». Nessuna traccia delle motivazioni che hanno indotto i vertici societari a prendere la decisione. Ieri sera c’è stato anche l’esonero del tecnico Sergio Pirozzi e del suo intero staff di collaboratori.

Il nuorese era stato già allontanato lo scorso 10 novembre dall’allora presidente Enea Benedetto «a seguito delle vicende giudiziarie – si leggeva nel comunicato – che stanno riguardando il dirigente, inserito nel registro degli indagati della Procura di Brescia con l'accusa di usura». Corda negò subito ogni addebito e disse di aver fornito agli inquirenti documenti che proverebbero la sua estraneità ai fatti, pur senza negare di aver prestato soldi a un amico calciatore.

Dieci giorni dopo, avvenuto il passaggio dell’Alessandria a una nuova maggioranza capitanata da Andrea Molinaro, era stato reintegrato, valutando che fossero «venuti meno i motivi che avevano indotto all’esonero». Ninni Corda sembrava di nuovo saldo in sella e pronto a lavorare per provare a rinforzare l’Alessandria, ultima in classifica nel girone A della Serie C, con l’obiettivo di cercare di conservare la categoria. Ora questo nuovo colpo di scena in una vicenda dai contorni affatto chiari.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative