La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio

Coppa Italia amara per il Cagliari: il Milan vince 4-1

Coppa Italia amara per il Cagliari: il Milan vince 4-1

Severa sconfitta agli ottavi per i rossoblù che tengono testa ai rivali solo per mezz’ora

02 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Milano Dura solo mezz’ora il sogno del Cagliari di giocarsi il passaggio del turno in Coppa Italia in casa del Milan. Poi gli errori difensivi, un vizio che perseguita la squadra dall’inizio della stagione, aprono la strada al successo dei rossoneri che vincono 4-1 e approdano ai quarti dove affronteranno la vincente di Atalanta-Sassuolo.

Squadre zeppe di seconde linee che cercano di preservare la maggior parte dei titolari. Il pensiero , per i rossoblu è già rivolto alla partita di sabato di Lecce, importante nella lotta per non retrocedere. Buon inizio del Cagliari schierato con un 4-3-1-2 in cui Mancosu è il trequartista dietro le punte Luvumbo e Petagna. Il Cagliari entra in area al 2’ con Petagna che serve per Di Pardo il cui sinistro però è sporco e la palla va fuori. Al 4’ ancora Cagliari: angolo di Mancosu, testa di Petagna e miracolo di Mirante che smanaccia in calcio d’angolo.

Replica all’8’ con un contropiede del Milan: assist di Adli per Jovic tiro e Radunovic devia in angolo. Al 16’ tocca ancora al Cagliari con Petagna che riceve in area e fa la sponda per Makoumbou il cui tiro da distanza ravvicinata è però centrale.

Vantaggio del Milan al 29’: lancio di Hernandez per Jovic, Hatzidiakos che aveva salvato poco prima sullo stesso attaccante  rossonero, sbaglia il tempo e consente all’avversario di controllare e infilare Radunovic.

Al 42’ arriva il raddoppio provocato da un errore di Jankto che dá il via a un contropiede di Hernandez con il francese che serve Jovic per il comodo raddoppio. La reazione del Cagliari è tutta in un tiro impreciso di Luvumbo dopo un dribbling in area.

La ripresa si apre al 48’ con un tiraccio di Jimenez sugli sviluppi di un angolo: la palla sfila vicina al palo di sinistra della porta difesa da Radunovic. Al 50’ arriva fortunosamente il 3-0 con Trouré che calcia cadendo e infila con la complicità di un intervento molle del portiere del Cagliari.

Una rete che diventa la pietra tombale della partita. Pian piano sia Ranieri che Pioli mettono mano alla panchina per ripetuti cambi. Nei rossoblu si rivede, poco, anche Gaston Pereiro nel Milan finale con due titolarissimi come Leão e Pulisic. Nel finale c’è spazio per altre sue segnature. Prima il gol della bandiera per i rossoblù: un tiro di destro di Azzi che Luvumbo tocca forse inavvertitamente per una deviazione che però diventa decisiva visto che Mirante non riesce a raggiungere la sfera. Quindi Leão che scappa sulla sinistra , beffa Zappa e infila in diagonale Radunovic per il 4-1 finale.

Milan (4-2-3-1):  Mirante; Calabria (61’ Calabria), Simic, Hernandez, Jimenez (80’ Bartesaghi), Reijnders (80’ Zeroli), Adli; Chukwueze, Romero (70’ Pulisic), Trouré (70’ Leão); Jovic. A disposizione: Maignan, Loftis-Cheek, Giroud, Kjaer, Nava. All. Pioli.

Cagliari (4-3-1-2): Radunovic; Di Pardo (72’ Zappa), Wieteska, Hatzidiakos, Obert; Jankto (64’ Azzi), Makoumbou, Deiola; Mancosu (72’ Sulemana);  Petagna (64’ Pereiro), Luvumbo. A disposizione: Scuffet, Aresti, Goldaniga, Viola, Oristanio, Capradossi. All. Ranieri.

Arbitro: Prontera di Bologna.

Reti: 29’ e 42’ Jovic, 50’ Trouré, 88’ Azzi, 91’ Leão.

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative