La Nuova Sardegna

Sport

sport

Sogni e passioni del velista Enrico Tanferna «Prossimo obiettivo? Le Olimpiadi»

di Sergio Casano
Sogni e passioni del velista Enrico Tanferna «Prossimo obiettivo? Le Olimpiadi»

Il sassarese si racconta dopo aver conquistato in Spagna gli Europei under 21 della classe Ilca 7

26 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Per quattro giorni alla settimana, ormai da 7 anni, Enrico Tanferna fa la spola tra Sassari e Olbia, per allenarsi con la squadra Ilca dello Yacht Club, guidata dal coach Marco Barabino. Grandi sacrifici che sono stati ricambiati con i successi conquistati a livello internazionale, come il titolo europeo Under 21 Ilca 7 appena conquistato nelle acque di Maiorca, in Spagna.

«La passione per la vela mi è stata trasmessa dai miei genitori che già dall’età di un anno hanno iniziato a portarmi in barca a vela – dice il velista sassarese, classe 2004, primo anno di economia aziendale –, mi sono subito appassionato».

Sabato scorso, nell'ultima regata della manifestazione continentale (201 concorrenti provenienti da 28 nazioni), ha messo tutti in fila, compreso il tedesco Ole Schweckendiek (campione mondiale U19 e U21 ILCA 7 nel 2022) arrivato secondo con un solo punto di distacco, e l’israeliano Pulici Magen.

«E' stata una regata molto difficile perché abbiamo trovato condizioni di vento instabile e abbastanza debole tra i 6 e i 12 nodi che non sono proprie le mie condizioni favorite, ma grazie a una buona gestione della regata sono riuscito a vincere una bella sfida, l'Europeo. Ricordo che già l’anno scorso avevamo ottenuto ottimi risultati, io e i miei due compagni di squadra ci eravamo classificati rispettivamente al primo, secondo e terzo posto, io avevo conquistato il terzo. Quest’anno, vincere per il secondo anno consecutivo come Italia è stata un’esperienza bellissima per me e per tutta la squadra».

Enrico Tanferna, che l'anno scorso ha conquistato la medaglia di bronzo all'Europeo disputato in Norvegia, non ha ancora compiuto 20 anni ma è già un ragazzo molto maturo e caparbio. Ha tanta tenacia e grande passione, virtù che lo hanno portato ai vertici di una deriva, quella olimpica della classe Ilca, non certo facile da manovrare nelle competizioni dove partecipano i big della bolina.

«La vela è uno sport meraviglioso – continua il talentuoso timoniere dello Yacht Club Olbia, dove è approdato nel 2018 – che mi sta dando tante soddisfazioni. Ora, dopo la vittoria all'Europeo Ilca 7 sto già pensando ai prossimi obiettivi internazionali. Come il trofeo Principessa Sofia, tra qualche giorno a Palma di Maiorca, e il campionato Under 21 che si svolgerà a Viana do Castelo, in Portogallo».

Al trofeo Principessa Sofia, giunto alla 53ma edizione, Tanferna parteciperà insieme al suo ex compagno di squadra Cesare Barabino, inserito nel programma Young Azzurra dello Yacht Club Costa Smeralda. Una manifestazione spettacolare, il trofeo Principessa Sofia, che vedrà la partecipazione di 1.500 regatanti, tra cui spiccano campioni olimpici, mondiali ed europei di tutte le classi olimpiche. Enrico sogna le Olimpiadi, magari quelle del 2028 di Los Angeles.

In Primo Piano
Incidente

Cade da cavallo e sbatte la testa: grave 16enne di Senorbì

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative