La Nuova Sardegna

Sport

Pesi

Sergio Massidda medaglia d’argento in Coppa del Mondo


	Il pesista sardo Sergio Massidda durante la gara di Coppa del mondo a Phuket (Thailandia)
Il pesista sardo Sergio Massidda durante la gara di Coppa del mondo a Phuket (Thailandia)

Pesi, l’atleta di Ghilarza super nella categoria dei 67 kg, ma alle Olimpiadi gareggerà nei 61

04 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Phuket Inizia ufficialmente il countdown per Parigi per Sergio Massidda che conquista l'argento sulla pedana della Coppa del Mondo di Phuket, gara obbligatoria per la partecipazione alle prossime Olimpiadi. L'azzurro, nato a Ghilarza, vicecampione del Mondo nella 61 kg, la categoria in cui gareggerà ai Giochi,  è invece salito sulla pedana della 67 kg, categoria non olimpica, per evitaredi sottoporre il suo corpo allo sforzo del calo peso.

Nonostante gareggiasse in una categoria superiore è riuscito comunque a farsi valere e a salire sul secondo gradino del podio: per lui oro di strappo con 145 kg sollevati in terza prova dopo i 140 fatti in prima, bronzo di slancio con 172 kg e argento di totale con 317 kg.

Per Massidda, già secondo nella ranking list olimpica nella categoria fino a 61 kg con i 302 kg sollevati a Riyadh, si trattava di una partecipazione formale che ha sancito ufficialmente la partenza del suo 'Road to Paris'. «Siamo felici perché abbiamo conquistato quello che stavamo cercando - commenta il ct dell’Italia Sebastiano Corbu - Sergio, unico europeo tra gli asiatici, ha fatto un risultato ottimo in ottica 'Parigi'; è stata una gara bellissima considerando che un mese fa aveva fatto 303 di totale e che ha gareggiato nella categoria superiore alla sua, in un range di peso che comunque gli consente di lavorare per la 61 kg. Sergio è cresciuto tantissimo e penso che abbia ancora margine per crescere ancora e andare a confrontarsi con i migliori ai Giochi di Parigi ad agosto».

In Primo Piano
Baronia

Spari nella sede del consorzio di bonifica di Siniscola, il consigliere comunale Giovanni Bomboi è ricercato dai carabinieri

di Sergio Secci
Le nostre iniziative