La Nuova Sardegna

Sport

Motori

«Al Rally Storico Costa Smeralda iscritti piloti da tutto il mondo»

di Marco Giordo
Giulio Pes di San Vittorio presidente dell'Automobil Club di Sassari
Giulio Pes di San Vittorio presidente dell'Automobil Club di Sassari

Intervista con Giulio Pes di San Vittorio, presidente dell’Ac Sassari

16 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Porto Cervo La settima edizione del Rally Storico Internazionale Costa Smeralda è alle porte. La gara organizzata dall’Automobile Club Sassari si terrà con base a Porto Cervo dal 18 al 20 aprile, con le verifiche seguite da due tappe di complessivi 122,44 km cronometrati, che compongono un percorso in parte rinnovato.

«Siamo molto soddisfatti della risposta avuta – ha detto il presidente dell’Ac Sassari, Giulio Pes di San Vittorio – visto che abbiamo oltre 120 iscritti, di cui una settantina nel rally ed una trentina nella regolarità (le iscrizioni sono state chiuse ieri) più venti nel Martini Vintage. Una grande partecipazione con diversi equipaggi stranieri provenienti da Svizzera, Francia, Germania, Ungheria e Repubblica Ceca. Avremo ospiti importanti come Miki Biasion, Dario Cerrato e Gepi Cerri, Federico Ormezzano, Lucky che sarà anche in gara, e stiamo aspettando le conferme di Andrea Aghini e Markku Alen. Il percorso avrà delle prove nuove nella seconda tappa, per coinvolgere nuovi territori già presenti in passato». Pes parla del mondiale che si corre a fine maggio con base ad Alghero e del Golfo dell’Asinara a fine giugno.

«Il Rally Italia Sardegna – ha continuato – sarà la prima gara iridata sperimentale con le nuove direttive Fia. Ci aspettiamo come sempre importanti ritorni da piloti e tifosi, avremo modo anche di invitare la nuova giunta regionale e far capire qual è il grande indotto della gara e la sua importanza nel far conoscere il nostro territorio nel mondo intero. A fine giugno avremo il Rally Golfo dell’Asinara, che coinvolgerà Porto Torres, Sassari, Alghero e Castelsardo».

Ci sarà un importante evento Green giovedì alle 11 nella Sala Angioy della Provincia di Sassari. «Presenteremo – ha proseguito – la “Comunità Energetica Rinnovabile” Aci/Ac Sassari, un’associazione di Enti pubblici, pubbliche amministrazioni locali, aziende, attività commerciali e cittadini che attraverso un modello basato sulla condivisione riuniscono le proprie forze per poter produrre energia da fonti rinnovabili su scala locale, e favorire l’autoconsumo. Ci sarà anche il presidente dell'Aci Sticchi Damiani perché l'Ac Sassari è il primo Automobil Club a proporre un'iniziativa di questo genere, stiamo installando un impianto di 75 kw sul tetto. Una novità interessante. Per noi questo è motivo di orgoglio, perchè stiamo per far partire i lavori di rinnovamento con efficientamento energetico della nostra sede». Insomma, il mondo dei motori è in costante evoluzione e in continua crescita. E le manifestazioni a tutti i livelli si susseguono con la Sardegna protagonista.

In Primo Piano
Baronia

Spari nella sede del consorzio di bonifica di Siniscola, il consigliere comunale Giovanni Bomboi è ricercato dai carabinieri

di Sergio Secci
Le nostre iniziative