La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio Serie A

Cagliari, pareggio con i brividi contro il Lecce

di Enrico Gaviano

	Mina autore del gol&nbsp;<em>(foto Mario Rosas)&nbsp;</em>
Mina autore del gol (foto Mario Rosas) 

In vantaggio nel primo tempo, l’espulsione di Gaetano cambia tutto: ospiti sull’1-1 nel finale, poi due pali salvano i rossoblù

05 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Solo un punto per il Cagliari alla fine di una autentica battaglia contro il Lecce. Un 1-1 che rimanda alle prossime tre partite le speranze di salvezza per i rossoblù. Un buon primo tempo, con un gol di Mina, che ha giocato nonostante evidenti problemi fisici, ma nel finale del tempo l’espulsione di Gaetano ha cambiato le carte in tavola. Nella ripresa il Cagliari ha cercato di resistere al l’assalto dei pugliesi ma nel finale ha subito il pari e poi ha anche rischiato di perdere perché gli ospiti hanno colpito per du3 volti i legni della porta di Scuffet. Ora le tre gare finali in casa di Milan e Sassuolo prima della chiusura interna contro la Fiorentina. Il Cagliari inizia meglio del Lecce. Ma la prima occasione arriva al 10’ con una fuga di Luvumbo sulla destra cross e tentativo di rovesciata spettacolare di Lapadula che però colpisce male e la sfera finisce nelle mani del portiere ospite. La replica al 13 con un angolo che Piccoli colpisce bene di testa spedendo però sul fondo. Al 16’ il Cagliari segna con Deiola ma l’arbitro dopo consulto al Var annulla . Un tocco di mano ininfluente ma il regolamento inesorabilmente viene applicato . Ma il gol arriva allo scoccare del 25’ : tiro in are di Gaetano e sotto porta c’è Mina che insacca di piattone. Al 43’ espulso Gaetano per fallo su Ramadani. L’arbitro assegna il giallo ma dopo revisione al Var scatta il rosso . In avvio di ripresa Ranieri prova a comporrai inserendo Wieteska e Sulemana per Zappa e Lapadula. Lo schema diventa un 5-3-1 abbottonato per equilibrare l’uomo in meno. La prima palla buona è per il Lecce che, ovviamente, esercita una netta supremazia territoriale, con il Cagliari costretto a ripiegare: al 63’ Oidin riceve un bel pallone e calcia di prima ma fallisce di poco il bersaglio. Ancora un’occasione per il Lecce al 65’: cross da sinistra e testa di Poerotti che Scuffet sventa. Ma nel finale sulla linea di porta insacca Krstovic l’1-1 su cross di Alqvist . Subito dopo il Lecce sfiora il raddoppio con Pongracic su calcio d’angolo colpendo il palo. Subito dopo ancora un palo con Sansone. Il Cagliari barcolla. Un assalto terribile del Lecce che sfiora ancora il raddoppio e stavolta a salvare tutto e Scuffet che respinge la velenosa puntata dal limite dell’area Baschirotto.

CAGLIARI (4-4-2): Scuffet; Zappa (46’ Wieteska), Mina, Dossena, Augello (77’ Azzi); Nandez (91’ Obert), Makoumbou, Deiola, Luvumbo (67’ Shomurodov); Gaetano, Lapadula (46’ Sulemana).

A disp. Radunovic, Aresti, Prati, Hatzidiakos, Oristanio, Pavoletti, Petagna, Kingstone, Azzi, Di Pardo.

All. Ranieri

LECCE (4-4-2): Falcone, Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Oudin (72’ Rafia), Blin, Ramadani (72’ Almqvist), Dorgu (59’ Pierotti), Krstovic, Piccoli (46’ Sansone).

A disp. Venuti, Gonzalez, Berisha, Brancolini, Samooja, Tobia, Borneo.

All. Gotti.

ARBITRO: Marcenaro (Genova).

RETE: 26’ Mina, 83’ Krstovic.

NOTE: espulso al 43’ Gaetano.

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative