La Nuova Sardegna

Sport

cicloturismo

Al via da Olbia la tappa sarda di Bam, il raduno europeo dei viaggiatori in bici

Al via da Olbia la tappa sarda di Bam, il raduno europeo dei viaggiatori in bici

L’iniziativa di cicloturismo che dalla mattina di venerdì 31 maggio per tre giorni interesserà le zone interne e costiere della Gallura ha anche uno scopo sociale: finanzierà un progetto di salvaguardia del territorio sardo

30 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia Prende il via la mattina di venerdì 31 maggio dal lungomare di Olbia la tappa sarda di BAM, il grande raduno europeo dei viaggiatori in bicicletta giunto alla decima edizione, il cui evento finale si svolgerà Mantova dal 7 al 9 giugno. La filosofia è semplice: arrivarci in bicicletta partendo da casa. Un invito che anno dopo anno ha fatto mettere in sella migliaia di persone, partendo anche una settimana prima, dalla Sicilia, dalla Germania o anche oltre.

Tra loro ci saranno Sofiane Sehili, Nathalie Baillon e Sisa Vottero che arriveranno direttamente dalla Sardegna in bicicletta. L’avventura inizia sul lungomare di Olbia, dove il domani venerdì 31 maggio, Sofiane Sehili, plurivincitore della Silk Mountain Race, la sua connazionale e compagna di podio Nathalie Baillon, e l’eclettica viaggiatrice solitaria Sisa Vottero, saranno pronti a diventare per un weekend Roamers.

Ma che vuol dire essere Roamers? Letteralmente, essere vagabondi. Nella pratica, prendere parte a Roamer Rendez-Vous, una serie nomade che invita ciclisti da tutto il mondo a scoprire nuove destinazioni, connettersi con persone e luoghi e a agire per uno scopo. La tappa sarda prevede un’esplorazione a ritmo sociale che partirà dalle iconiche coste sarde, per dirigersi verso l’entroterra della Gallura, attraversando boschi di lecci per campeggiare tutti insieme su promontori mozzafiato. Prima tappa il Limbara, nel secondo giorno si va in direzione di Capo Figari, nel terzo si torna a Olbia. Alla cucina, al campeggio e all’assistenza penserà il team Roamer.

Le edizioni Roamer hanno sempre uno scopo, l’edizione sarda supporterà la fondazione locale Medsea, donando il 10% delle entrate derivanti dalle iscrizioni a uno dei loro preziosi progetti di salvaguardia del territorio sardo. Per saperne di più e per iscrizioni: https://www.roamer-rendezvous.cc/products/01-sardinia. Il viaggio proseguirà poi sbarcando a Livorno, con le tappe di Poggibonsi, Prato e Mantova.

In Primo Piano
Il racconto

Fiamme tra Riola Sardo e San Vero Milis: a fuoco terreni da pascolo e macchia mediterranea

di Enrico Carta

Energia

Impianti fotovoltaici in Sardegna: varata la norma che stabilisce i limiti nelle installazioni per i prossimi 18 mesi

Le nostre iniziative