La Nuova Sardegna

Sport

Rally

Ogier a un passo dalla vittoria del Rally Italia Sardegna

Ogier a un passo dalla vittoria del Rally Italia Sardegna

Il leader della classifica ha un vantaggio di 17 secondi su Tanak. primo dei sardi Giuseppe Dettori, ventesimo

01 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Alghero Sébastien Ogier (Toyota) chiudendo in testa la seconda tappa si è portato a casa i primi 18 punti del Rally Italia Sardegna ipotecando così anche la vittoria finale visto il suo vantaggio di 17”7 su Tanak (Hyundai). Quella di oggi 1 giugno è stata una bella battaglia, soprattutto tra Ogier e Tanak, ma andiamo con ordine.

Il Rally Italia Sardegna ha iniziato la sua seconda giornata di gara, la più lunga della gara con i suoi 149 km cronometrati, con le prime quattro prove disputate a Tula e Tempio, che hanno offerto emozioni e colpi di scena. C’è stato subito un cambio al vertice con Ott Tanak che attaccando subito a Tempio è passato in testa dopo il crono d’apertura di giornata, poi Ogier gli ha subito replicato a Tula ripassando al comando con l’estone che poi ha strappato di nuovo la leadership della classifica dalle mani di Ogier dopo il secondo passaggio a Tempio. Poi a Tula ancora Tanak si ripeteva chiudendo la mattinata con 3”5 di vantaggio sul rivale francese della Toyota con Katsuta terzo a 1’17”5 e Sordo quarto a 1’34”6 con Evans più staccato quinto a quasi due minuti.

Dopo che era risalito fino alla terza posizione, il leader del mondiale Thierry Neuville è poi scivolato fuori sulla ripetizione del crono di Tula dove si è dovuto fermare senza un graffio alla sua vettura. Stessa sorte per il driver nipponico Takamoto Katsuta, fermo per problemi alla trasmissione della sua Yaris dopo il tyre fitting zone di Pattada prima di Monte Lerno, dove Ogier staccava l’éstone della Hyundai di 6”8, ripassando in testa con 3”3 di vantaggio sul rivale estone, con Sordo terzo a 1’52”0. Poi a Loelle il campionissimo francese replicava staccando di 6”4 Tanak, portando così a quasi 10” il suo vantaggio.

Nel secondo passaggio a Monte Lerno è stato ancora Ogier ad imporre la sua legge staccando di altri 6”5 Tanak, poi nell’ultimo crono di Loelle Evans è stato di soli 4 decimi più veloce di Ogier e 1”3 di Tanak, che ha chiuso con un vantaggio di 17”1 la seconda tappa, con Sordo terzo a 2’12”8 e Evans quarto a 2’43”3.

Nel Wrc 2 guida il finlandese Pajari che è anche 6° assoluto, mentre tra i sardi il primo è Giuseppe Dettori che è anche 20° assoluto.

In Primo Piano
L’emergenza

Campagne invase dai cinghiali: agricoltori sul piede di guerra

di Salvatore Santoni

Video

Viaggio nel laboratorio artigiano algherese delle tavole da surf richieste in tutto il mondo

Le nostre iniziative