La Nuova Sardegna

Sport

Calcio a 5 e sociale

Gli atleti-detenuti di Uta in campo sotto la guida dei tecnici del Cagliari


	Gli organizzatori del doppio appuntamento nella casa circondariale di Uta
Gli organizzatori del doppio appuntamento nella casa circondariale di Uta

Si è conclusa la stagione del progetto “Lo sport ti aiUta” nato dalla collaborazione tra il club, la Fondazione Giulini e la direzione della casa circondariale. Quadrangolare e gara finale contro lo staff rossoblù

07 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Uta Si è conclusa con due speciali appuntamenti la stagione sportiva del progetto “Lo Sport ti AiUta”, promosso presso la Casa Circondariale “Ettore Scalas” di Uta. Nato nel 2022 dall’incontro tra la Fondazione Carlo Enrico Giulini, il Cagliari Calcio e la Direzione-area educativa del carcere di Uta e reso possibile grazie alla disponibilità di Fondazione di Sardegna e al supporto di Sport e Salute e FIPE, l’intervento ha da subito avuto una mission chiara: rispondere ai bisogni della popolazione carceraria attraverso un’attività sportiva e ricreativa che contribuisse a migliorare la salute psico-fisica dei detenuti e a favorire lo sviluppo delle proprie capacità relazionali nell’interazione con gli istruttori e i compagni di gioco.

Gli atleti-detenuti che hanno partecipato durante la stagione agli allenamenti guidati dal mister Mattia Belfiori, responsabile dell’attività di base del Cagliari Calcio e della Cagliari Football Academy, hanno preso parte a un quadrangolare di calcio a 5, arbitrato da Bernardo Mereu, responsabile del settore giovanile rossoblù, che ha decretato la squadra vincitrice al termine di una finale molto tirata e culminata con i calci di rigore.

Primi e secondi classificati hanno affrontato nella mattinata del 6 giugno il team guidato in attacco da Matteo Mancosu, attuale vice-allenatore dell’Under 15 del Cagliari, e composto da altri tecnici e dipendenti del club.

A rendere indelebile il percorso la consegna di maglie e attestati da parte della presidente della Fondazione Carlo Enrico Giulini, Ilaria Nardi, e del Presidente del Cagliari Calcio, Tommaso Giulini, insieme al centrocampista rossoblù Marco Mancosu. Il presidente Giulini ha ricevuto dai detenuti una creazione realizzata nella falegnameria della Casa Circondariale dedicata a Gigi Riva.

In Primo Piano
Carabinieri

Con la moglie incinta al volante insegue una coppia in auto e spara colpi di fucile: arrestato per tentato omicidio 39enne di Sardara

Le nostre iniziative