«La voce di una terra straordinaria»

Il ministro Franceschini ricorda il cantante su Twitter a dieci anni dalla morte

ROMA. Dieci anni fa la Sardegna perdeva Andrea Parodi, una delle sue voci più belle, capace di farsi ascoltare ben oltre i confini dell’isola. Lo dimostra il ricordo del ministro Dario Franceschini sui social media: «Dieci anni fa ci ha lasciato il grande Andrea Parodi. La voce di una terra straordinaria come la Sardegna» ha detto Franceschini riportando anche il commento sul suo account twitter, in cui ha postato il video di «No potho reposare», una delle ultime interpretazioni live del cantautore di Porto Torres, scomparso a 51 anni per un tumore.

A portare avanti il suo ricordo e la sua voglia di andare avanti pensa adesso la Fondazione che porta il suo nome della quale è parte attiva e fondamentale la moglie Valentina Casalena. Proprio la Fondazione Parodi ha creato il Premio intitolato ad Andrea, unica manifestazione sarda di World Music, che lo scorso fine settimana ha celebrato a Cagliari la nona edizione con la direzione artistica di Elena Ledda. A vincere è stato il trio siciliano I Pupi di Surfaro con la canzone “Li me paroli” (Le mie parole) dal testo in siciliano, italiano e inglese. A nobilitare la serata è stata anche l’esibizione del grande chitarrista statunitense Al Di Meola, A lui quest'anno è spettato il Premio Albo D'Oro, per onorare (nel decimo anniversario della scomparsa) uno degli ultimi e più interessanti lavori di Parodi: l'album live del 2005 «Armentos - Midsummer Night In Sardinia», frutto dell'omonima tournée in giro per l'Europa assieme a Di Meola.

Una delle tante per un cantautore che aveva raggiunto la notorietà come voce dei Tazenda ma non si era fermato lì, seppure quel progetto musicale abbia costituito una parte fondamentale della sua carriera grazie anche alla vittoria del Premio della critica nel 1991 al Festival di Sanremo insieme a Pierangelo Bertoli con il brano “Spunta la luna dal monte”. Amava anche fare cose per conto suo e aveva collaborato con aveva collaborato con Noa, Fabrizio De Andrè, Mauro Pagani e appunto Al Di Meola. Memorabile la sua ultima esibizione, cliccatissima su YouTube, un mese prima della scomparsa, il 22 settembre del 2006, all’Anfiteatro Romano di Cagliari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes