Artigianato e Arte contemporanea: a Sassari i due nuovi musei

Il complesso dell'ex Carmelo a Sassari

L'impegno della giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Cultura Andrea Biancareddu: la gestione passerà al Comune del capoluogo

CAGLIARI. Due nuovi musei entrano a far parte del Sistema Regionale, saranno promossi e realizzati a Sassari. Si tratta del Museo dell'artigianato e del design «Eugenio Tavolara» e il Museo per l'arte del Novecento e del Contemporaneo. L'impegno è della Giunta Regionale che, su proposta dell'assessore alla Cultura, Andrea Biancareddu, ha formalizzato e dato gli indirizzi operativi per la realizzazione e la gestione delle due strutture.

Il Museo dell'artigianato e del design, dedicato ad Eugenio Tavolara sarà ubicato nel Padiglione dell'artigianato ex I.S.O.L.A., mentre il «Museo del Novecento» troverà spazio nei locali dell'ex Convento del Carmelo. «Il fatto nuovo - ha sottolineato Biancareddu - è che prima si ipotizzava che fosse la Regione a gestire tutto, ora invece abbiamo deciso di valorizzare il ruolo degli Enti Locali, facendoli diventare protagonisti in casa loro, delegando così il Comune di Sassari a gestire il nuovo polo museale».

Il nucleo del Museo per l'arte del novecento e del contemporaneo è costituito dal fondo di opere di Giuseppe Biasi (di cui la Regione è proprietaria) e di altri artisti sardi. Per permettere la fruizione al pubblico, di questi due spazi significativi e importanti per la città di Sassari, verranno dati in comodato al Comune perché diventino le sedi per eventi e mostre culturali e a carattere identitario, fino alla realizzazione e apertura completa dei Musei. Il Comune di Sassari assumerà un ruolo attivo nella gestione di entrambi gli edifici. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes