Alla radio il brano Sardus pater del duo Dettori-Moretti

Beppe Dettori e Raul Moretti

Primo pezzo dell'album Animals con l'accompagnamento di Vanni Masala e Andrea Pisu

SASSARI. Esce il 13 aprile nelle radio «Sardus pater». Il brano è il primo singolo dell'album «Animas» del duo Beppe Dettori, storica voce dei Tazenda, e dell'arpista italo-elvetico Raul Moretti. Un disco quasi tutto in lingua sarda, una sorta di invocazione all'antica divinità Shardana, protettore dei mari e dei naviganti per una nuova condizione umana che parte con una «dansa noa», una nuova danza.

In questo primo capitolo della storia di «Animas» Dettori e Moretti sono accompagnati da due talenti della world music isolana, i FantaFolk ovvero Vanni Masala e Andrea Pisu, con organetto diatonico e tin-whistle. Tra gli altri ospiti Massimo Canu al basso fretless e Federico Canu alle percussioni. «Animas», la cui uscita è prevista nelle prossime settimane, raccoglie una Cover di Peter Gabriel «Fourteen Black Paintings» e 10 brani originali in italiano e sardo con variazioni territoriali, inserti in inglese, latino e dialetto lagheee, oltre a numerosi ospiti: Paolo Fresu, Franco Mussida, Davide Van de Sfroos, Gavino Murgia, Cordas e Cannas, Max Brigante, FantaFolk, Lorenzo Pierobon, Stefano Agostinelli, Daniela Pes, Concordu de Orosei, Massimo Cossu, Massimino Canu, Andrea Pinna, Giovannino Porcheddu, Federico Canu, Flavio Ibba e i tenores di Bitti Remunnu 'e Locu.

Un progetto corale in un intreccio di generi tra folk, etno-rock, canzone d'autore, progressive, sperimentazione ed elettronica. «È stato naturale per noi convogliare la nostra urgenza creativa, acuita da questi mesi infiniti di blocco dell'attività dal vivo, nell'album di inediti »Animas«. È un disco scritto a quattro mani che nasce da un continuo dialogo e stimolo sui temi musicali, gli arrangiamenti, le tematiche dei testi, la loro forma, rappresenta quello che noi siamo, risultando eterogeneo e non confinabile in catalogazioni», spiegano Dettori e Moretti. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes