Sant’Antioco, un murale firmato Millo

Millo, nome d’arte di Francesco Camillo Giorgino, architetto e street artist, ha terminato la sua opera a Sant’Antioco. Il murale rappresenta una ragazza su un cavalluccio marino che è anche un’arpa...

Millo, nome d’arte di Francesco Camillo Giorgino, architetto e street artist, ha terminato la sua opera a Sant’Antioco. Il murale rappresenta una ragazza su un cavalluccio marino che è anche un’arpa e vola su una città. «Era un’idea che avevo in testa da qualche tempo – dice Millo – si trattava di trovare il muro giusto su cui rappresentarla. Credo che la mia opera contribuisca a dare una identità a luoghi che in genere sono spersonalizzati e spersonalizzanti». Il dipinto occupa una facciata di uno stabile Iacp di color beige. Frutto di una espansione del centro abitato senza alcuna programmazione degna di questo nome. A dirigere il progetto voluto dall’amministrazione comunale Giorgio Casu, insegnante e a sua volta street artist che già aveva modificato l’esterno di una vecchia cabina Enel nella via Belvedere. «L’amministrazione – sottolinea Casu – mi ha incaricato di creare una sorta di museo di arte contemporanea all’aperto e io ho cercato la collaborazione di artisti internazionali, per aiutarmi a portare a termine l’impegno. Lavoreremo sia nel centro urbano, principalmente il Lungomare, sia nelle periferie per abbellire la città. Due coordinate, la cultura locale, nel centro e l’arte contemporanea invece nelle periferie». (carlo floris)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes