Polemica sull’anteprima per gli studenti

«Mercoledì abbiamo assistito a un’ anteprima della “Madama Butterfly” in cui la cantante che interpretava il ruolo di Cio Cio San, Karah Son, per una considerevole parte dell’opera ha mimato la sua...

«Mercoledì abbiamo assistito a un’ anteprima della “Madama Butterfly” in cui la cantante che interpretava il ruolo di Cio Cio San, Karah Son, per una considerevole parte dell’opera ha mimato la sua parte senza in realtà cantare». E’ uno dei rilievi mossi all’anteprima per le scuole della “Madama Butterfly” allestita dal De Carolis da Antonio Fresi, studente del liceo classico musicale e coreutico “Azuni” in un post sui social e in una lettera inviata alla Nuova Sardegna . Ad Antonio Fresi ha risposto, su Facebook, il direttore artistico Stefano Garau: «Caro Antonio, durante l’anteprima dell’opera la signora Son ha solo accennato la sua parte a causa di un grave affaticamento vocale. Abbiamo avvertito, ma probabilmente eri un po’ distratto al momento dell’annuncio del direttore di scena al pubblico, prima dell’apertura del sipario. La voce è uno strumento delicato che si logora facilmente; se si rompe una corda di chitarra la cambi, ma quando s’infiammano le corde vocali di un cantante è come se si rompesse la mano a un chitarrista e bisogna seguire un percorso di guarigione. E se i tempi di guarigione lo permettono, alla vigilia della prima non si sostituisce una cantante che ha provato la regia e l’interpretazione per tre settimane. Nella prova generale di martedì la signora Son non ha proferito suoni, nell’anteprima di mercoledì ha accennato nei primi due atti e provato la voce nel terzo per capire se fosse pensabile affrontare la recita di venerdì. Questo si fa nei teatri prima di sostituire un artista».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes