Anni ’60. La Sardegna scopre la vita in vacanza

Un'immagine dei primi anni della Costa Smeralda: l'Aga Khan saluta la principessa Margaret d'Inghilterra

Un decennio di crescita turistica, dal campeggio di Santa Lucia alla nascita di Baja Sardinia, dai tukul del Club Mediterranée ai vip in Costa Smeralda: tra i tanti che passano, anche Brigitte Bardot e Gianni Agnelli

Negli anni Sessanta la Sardegna approfondisce la conoscenza del turismo in tutte le sue forme. E La Nuova prende atto, sia pure con una certa flemma, della impetuosa trasformazione economica, urbanistica e di costume. Il 14 luglio 1961 il giornale descrive “il paradiso dei campeggiatori nella tendopoli di Santa Lucia di Siniscola - Fa gola la economicità della permanenza - Tende con luce e tutti i servizi indispensabili - Pista da ballo e luogo di ritrovo”. Mercoledì 9 maggio 1962, alla Maddalena, “le prime villette della zona Piras inaugurate con una festosa cerimonia - Aperto a Cala Gavetta il wisky a go-go”. Segue, il 15 luglio, la «posa della prima pietra di un grosso albergo a La Marinella di Olbia», mentre «nel pomeriggio a Lido Battistone (oggi Baja Sardinia) è stato inaugurato un complesso turistico composto di un motel della capacità di 100 posti letto, di un ristorante, di un dancing». Il 4 giugno 1963 “portati a termine i moderni impianti, il Club Mediterranée è pronto ad accogliere i turisti - Una media di mille presenze giornaliere - 570 nuovi tukul - Attrezzature complete per la scuola di vela”.

Si arriva alla fine del decennio. Il 7 luglio 1969 un articolo illustra “la bonifica di Pittulongu per la valorizzazione turistica - Scomparsa la palude, strade bitumate - Le prime attrezzature balneari”. Nello stesso giorno la notizia che, sulla costa tra Sorso e Castelsardo, “il villaggio di Peruledda si inserisce nei programmi degli operatori turistici - Prenotazioni da mezza Europa”. Il 21 luglio un servizio da Olbia: “Il boom turistico ancora vivo in Gallura: nuove intraprese, è nata la Costa Dorata”. Alla vigilia di Ferragosto 1969 una pagina intera dal titolo: “Nuovo boom per il turismo?”. La risposta è positiva: “Un anno senza precedenti” a Cagliari, “Centomila in quarantadue giorni” a Olbia, “Incremento anche senza i denti” a Porto Torres, mentre ad Alghero “si vola di più dall’interno e dall’estero”. E pochi giorni dopo La Nuova consiglia “ una vacanza a Santa Teresa per ridarci la gioia di vivere - Vita sana, nuova, senza alienazioni e sofisticazioni - Tra tempiesi e sassaresi una continua corsa alla conquista della bella turista”.

***

Ed ecco un articolo pubblicato il 28 luglio 1968 sul gran traffico di vip in Costa Smeralda

Con il «gran gala» di Rita Pavone tenutosi questa notte sulla bellissima piazza di Porto Cervo, ha avuto inizio la lunga serie di spettacoli che quasi ogni settimana, fino al mese di settembre, allieteranno il soggiorno di quanti trascorrono le proprie vacanze sulla Costa Smeralda. Rita Pavone, accompagnata da Teddy Reno, dall’aeroporto di Venafiorita si è recata subito sulla Costa Smeralda dove, all’Hotel Cervo, era attesa da numerosissimi amici e ammiratori (...) Il complesso di Renato Sambo, l’orchestra che suona ogni sera al night club «L’Inferru», ha intrattenuto gli ospiti nel corso della serata durante la quale hanno avuto luogo anche le eliminatorie del «Settimo festival degli sconosciuti» i vincitori del quale parteciperanno in autunno al noto «Festival di Ariccia». Verso le 23 è salita sul palcoscenico Rita Pavone in uno scintillante «pigiama palazzo» (...)

Tra i personaggi più famosi annotiamo Brigitte Bardot che, dopo essere stata vanamente rincorsa da giornalisti e fotografi, ha fatto vela con il suo yacht «Janick» alla volta di Saint Tropez. Come ha dichiarato poco prima di partire soggiornerà per tutto agosto nella sua villa «La Mandragola» e conta di dare qui un’altra festa in costume dopo il successo della famosa «Notte del pirata» che aveva offerto circa un mese fa ai suoi numerosissimi amici. Brigitte Bardot ha anche aggiunto di essere rimasta incantata di questi posti in modo tale che conta, probabilmente a settembre, di tornare sulla Costa Smeralda per passarvi un nuovo periodo di vacanze. Tra gli arrivi, l’attore spagnolo Francisco Rabal che sta girando in questi giorni in alcune zone dell’isola le scene più importanti del film dedicato alle vicende di «Che» Guevara (...)

Un incremento assai interessante si deve registrare inoltre nell’attività del porto dove ogni giorno attraccano le più belle imbarcazioni d’Europa. Da diversi giorni è ormeggiato alle banchine di Porto Cervo lo splendido motor-yacht «G.A. Trenta» di proprietà di Gianni Agnelli. Incuriositi da questo strano nome finalmente abbiamo scoperto che quel «Trenta» significa la trentesima barca posseduta da Agnelli fino a oggi, mentre «G.A.» sono le iniziali del suo nome (...) Sulla piazza di Porto Cervo sabato 3 agosto si terrà un «gran gala» con la partecipazione di Ornella Vanoni, mentre la sera di lunedì 5 agosto è già stato preannunciato uno splendido «beach party» nella baia dello «Stintino dell’orso» vicino all’hotel Pidrizza dove gli invitati saranno portati da Porto Cervo e dagli hotels con uno yacht che, ancorato al largo, verrà poi raggiunto da motoscafi che riverseranno gli invitati sulla spiaggia dove tra fuochi e musiche si ballerà sino a notte inoltrata.

G.F.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes