tempo-libero

Cada Die, 40 anni di storia in 4 eventi

Da domani al 15 luglio la compagnia teatrale celebra l’importante ricorrenza


17 giugno 2022


Quarant’anni di storia, di storie, palchi, produzioni, festival, rassegne, impegno civile, incontri, luoghi, persone. Il Cada Die Teatro compie quattro decenni di vita, avviandosi verso il mezzo secolo. Un gruppo che ha contribuito, e contribuisce, con una cifra stilistica inconfondibile, a scrivere la storia del teatro in Sardegna. E che festeggerà questo importante compleanno - “40 anni dal lontano 1982 - sotto questo cielo”, il titolo, quest’anno più che mai significativo, della rassegna, che ritorna, en plein air, alla Corte della Vetreria di Pirri dal 17 giugno al 15 luglio.

Quattro serate per quattro appuntamenti, uno per decennio, si potrebbe dire, sempre di venerdì alle 21. «Per quanto mi riguarda – dice Pierpaolo Piludu, uno degli attori e registi storici di Cada Die – credo che non solo io ma anche Giancarlo Biffi, Alessandro Lay, Alessandro Mascia, Mario Madeddu e Marilena Pittiu nella primavera del 1982 mai avremmo ipotizzato che quarant’anni dopo ci saremmo ritrovati a festeggiare questo compleanno».

Il via ai festeggiamenti alle 21 con “Chisciotte fenicottero”, molto liberamente ispirato ai romanzi Don Chisciotte di Cervantes e Fahrenheit 451 di Bradbury. Si tratta di una nuova versione dello spettacolo, per tutti, godibile sia per un pubblico adulto che per bambini e ragazzi, con la regia di Pierpaolo Piludu, con la collaborazione di Alessandro Lay, in scena Alessandro Mascia, Mauro Mou, Silvestro Ziccardi, Giorgio Del Rio, con una novità per l’occasione: in questo allestimento ci saranno due Dulcinee, interpretate da Lara Farci e Francesca Pani, giovani attrici, ormai consolidate, cresciute “a bottega” nella Scuola di Arti Sceniche La Vetreria. Lo spettacolo è ideato da Bruno Tognolini, Mauro Mou e Silvestro Ziccardi, il testo è di Tognolini e Cada Die Teatro.

Si prosegue venerdì 24 giugno con una «serata di ricordi e sogni», un viaggio con Giancarlo Biffi, Lara Farci, Alessandro Lay, Alessandro Mascia, Mauro Mou, Francesca Pani, Pierpaolo Piludu, Silvestro Ziccardi con la partecipazione di Dr. Drer e CRC Posse, accompagnati dalle parole di Giacomo Casti e dalle suggestioni musicali di Francesco Medda Arrogalla.

L'8 luglio Cada die riaccende i riflettori sulla necessità di un approccio sempre più sostenibile con “Dagli scarti nascon tesori”, documentario curato da Alessandro Mascia e Pierpaolo Piludu.

Si chiude il 15 luglio con uno degli spettacoli di repertorio, “Arcipelaghi”, tratto dal romanzo di Maria Giacobbe, con l’adattamento teatrale di Alessandro Lay, che cura la regia, e Pierpaolo Piludu, protagonista in scena con Alessandro Mascia, che ha collaborato alla drammaturgia.
 

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.