tempo-libero

Da Galimberti a Iva Zanicchi: ritorna a Olbia “Sul filo del discorso”

La rassegna letteraria di Olbia compie 10 anni e propone 15 spettacoli e reading. In cartellone De Cataldo, Rampini, Telese ma anche Hendel e Veronica Pivetti


17 giugno 2022 di Paolo Ardovino


Lo sguardo bilaterale si concentra da una parte sull’attualità, e aiutano anche le ricorrenze e gli anniversari, e dall’altra sul mondo dei narratori. La rassegna letteraria di Olbia “Sul filo del discorso” per la sua decima edizione dal 24 giugno al 3 agosto allunga la striscia di appuntamenti – quest’anno sono quindici – e si regala nomi di spicco. L’appuntamento più prestigioso è con il filosofo Umberto Galimberti, che si concede una lectio magistralis a partendo da Platone. Politica estera e questioni mondiali con Federico Rampini, la suspence del giallo con Giancarlo De Cataldo, Iva Zanicchi versione romanziera, le storie di Andrea Purgatori. In mezzo, i tributi a Pasolini, Morricone, Calvino, Falcone e Borsellino.

Al centro. Come prima, più di prima, la rassegnata realizzata dalla biblioteca civica simpliciana mischia le carte e segue più filoni: ora le presentazioni tout court con gli autori, ora i reading musicati, ora gli spettacoli teatrali, perché «è importante rafforzare il legame tra la nostra biblioteca e la comunità, non solo come soggetto divulgatore della lettura ma anche come promotore di eventi culturali in ogni periodo dell’anno – dice la vicesindaca e assessora alla Cultura Sabrina Serra, e a tal proposito Olbia ora vanta anche lo status di “Città che legge” –. Gli appuntamenti si terranno nel bellissimo giardino del palazzo comunale al centro storico».

Il programma. Si parte il 24 giugno con le parole unite alla musica con il Reading attorno al libro di Raffaele Sari Bozzolo dal titolo "Illusione che tu mi abbia amato", con Sonia Bordato e Franca Masu alle lettura e ai canti, Luca Falconi alla chitarra, Fausto Beccalossi alla fisarmonica. Il 30 giugno, "Le città... Visibili" è l'omaggio a Calvino con Barbara Bovoli e Roberto Ottaviano. Drammaturgia di Alessandra Pizzi. Il 1 luglio, incontro con l'autrice: Veronica Pivetti presenta il libro "Tequila bang bang — un giallo messicano". Poi tutti di fila: giovedì 7 luglio, Alex Corlazzoli parla invece del suo "Paolo Sono". Il giorno dopo Gianfranco Rotondi presenta il libro "La variante DC - Storia di un partito che non c'è più e di uno che non c'è ancora". Il 9, si parla de "La Svedese" con il suo autore, Giancarlo De Cataldo. Sì rifiata qualche giorno poi ancora appuntamento al 12 luglio con la lectio magistralis di Umberto Galimberti attorno al suo "Libro delle emozioni". Il 14 luglio va in scena la serata conclusiva del laboratorio di poesia "Poeti DiVersi" realizzato con il centro diurno del Csm, ospite della serata Gianni Montieri. Il 15, Federico Rampini col Reading "Morirete cinesi" tratto dal libro "Fermare Pechino. Capire la Cina per salvare l'Occidente". Il 20 luglio serata omaggio a Ennio Morricone con "Inseguendo quel suono", con Alessandro De Rosa (voce narrante), Claudio Farinone (chitarra), Fausto Beccalossi (fisarmonica). Il 21 luglio Iva Zanicchi presenta il libro "Un altro giorno verrà" mentre il 26 luglio è il turno di Luca Telese con "La scorta di Enrico. Berlinguer e i suoi uomini: una storia di popolo". Il 29, recital "L'una di Giorno" dedicato a Pasolini con Elena Pau e Matteo Gazzolo, pianoforte e direzione musicale Ennio Atzeni, contrabbasso Alessandro Atzori, batteria Daniele Russo. Il 2 agosto lo spettacolo "La giovinezza è sopravvalutata" con Paolo Hendel attorno al suo libro omonimo. Il 3 agosto si chiude con Andrea Purgatori che presenta il suo "La porta segreta dei santi".

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.