La Nuova Sardegna

Cerimonia

A Roma l'omaggio per Tenore e Mamuthones

Luciano Piras
A Roma l'omaggio per Tenore e Mamuthones

La presentazione del progetto di Censimento nazionale del patrimonio culturale immateriale nei piccoli Comuni

20 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Bitti e Mamoiada protagoniste oggi a Roma alla cerimonia ufficiale di presentazione del progetto di Censimento nazionale del patrimonio culturale immateriale nei piccoli Comuni. Riflettori puntati sul Tenore “Remunnu ‘e Locu” e sui Mamuthones e Issohadores della Pro loco. «Due grandissimi esempi della nostra cultura immateriale», sottolinea Raffaele Sestu, presidente Unpli Sardegna, a capo della delegazione isolana che questa mattina, alle 10 sarà all’Istituto centrale per il Patrimonio immateriale della capitale, dove si terrà l’atteso evento. L’iniziativa, infatti, vede in prima fila l’Unione nazionale delle Pro loco d’Italia, con la sua capillare rete di sezioni territoriali, chiamate a fare la mappa completa di tutti i beni immateriali che caratterizzano il Bel Paese. Tenore di Bitti e maschere di Mamoiada sono due esempi. «Faremo un lavoro capillare in tutta la Sardegna», annuncia Sestu. Un lavoro di catalogazione vera e propria che investirà ogni angolo d’Italia e che vede coinvolta anche l’Anci, con la supervisione del Ministero della Cultura.

Un censimento che potrà essere proposto anche all’attenzione dell’Unesco. «Sarà un lavoro immenso, bisogna puntare sulle singole realtà, sui singoli comuni», aggiunge il presidente regionale dell’Unpli. A portare la propria testimonianza concreta, oggi a Roma con il gruppo dei sardi ci saranno i Miserere di Sessa Aurunca (Campania), le corritrici con la cannata di Arpino (Lazio), i figuranti del Corteo storico della Pro loco di Lucera (Puglia), gli Scianari di Cannole (Salento, Puglia), le Pro loco trapanesi che celebrano la Festa di San Giuseppe con la preparazione dei pani tipici per l’altare votivo (Sicilia), la Pro loco di Fucecchio che porta avanti l’antica tradizione dell’Infiorata (Toscana) e i rappresentanti delle maschere lignee della Caccia selvatica di Belluno (Veneto). Prenderanno parte: Antonino La Spina, presidente nazionale Unpli; Roberto Pella, vicepresidente vicario Anci; Maria Assunta Peci, direttore ufficio Unesco del Mic; Federico Mollicone, presidente commissione Cultura della Camera; Raffaele Speranzon, commissione Cultura Senato; Vincenzo Santoro: responsabile dipartimento Cultura Anci; Leandro Ventura: Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale; Fernando Tomasello, fondazione Pro Loco Italia Ets, e Pier Luigi Petrillo, direttore cattedra Unesco, Università Unitelma Sapienza. Moderano Adriana Volpe e Beppe Convertini.


 

In Primo Piano
Sardegna

Europeade, a Nuoro la rivolta degli spagnoli: "Alloggi sporchi e inospitali"

Il caso

Anziano scomparso a Luogosanto, attivato il soccorso alpino e speleologico

Le nostre iniziative