La Nuova Sardegna

Nei 140 anni dalla costruzione

Il teatro Verdi di Sassari diventa monumento nazionale

Il teatro Verdi di Sassari diventa monumento nazionale

La proposta di legge è già stata approvata dalla Camera dei deputati

03 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Per il teatro Verdi e la città di Sassari è arrivato nei giorni scorsi un riconoscimento straordinario: una proposta di legge, approvata già dalla Camera dei deputati, dichiarerà “Monumento nazionale” lo storico teatro cittadino. La notizia arriva proprio in occasione di un importante anniversario: i 140 anni della fondazione del teatro. Nel 1884 un gruppo di benemeriti cittadini sassaresi decise infatti di costruire a proprie spese il Teatro Verdi, chiamato allora Politeama, per consentire ai tantissimi sassaresi appassionati di poter assistere, in città, a concerti di musica classica e spettacoli d’opera lirica. Questa iniziativa contribuì ad inserire Sassari in un importante circuito culturale nazionale. Il Verdi sarà in ottima compagnia nel ricevere questo riconoscimento sono 408 i teatri italiani inclusi nella lista tra questi anche la Scala, e il Dal Verme di Milano, il San Carlo di Napoli e, in Sardegna, il Civico di Cagliari e Alghero. «A rendere questo riconoscimento ancora più prezioso – dice Stefano Mancini direttore artistico della cooperativa Teatro e/ o musica che gestisce il teatro – non sono solo la longevità del Verdi e il suo valore storico ma anche la vitalità e il rilievo che ancora oggi il teatro occupa nella vita culturale della città di cui è rimasto nel tempo un simbolico e amatissimo luogo di aggregazione». A conferma della vitalità del Verdi è il recente successo delle ultime stagioni che hanno visto una significativa crescita di pubblico. La stagione concertistica, “I Grandi Interpreti della Musica” 2024, quest’anno ha avuto un’impennata con più di 400 abbonati e un totale di presenze, calcolando anche i matinée per le scuole, di 4.734 spettatori. Grande successo anche per gli appuntamenti legati alla presentazione di musica pop-rock e per gli eventi pensati per evocare le atmosfere della programmazione storica del teatro con gli appuntamenti musicali denominati appunto “Il salotto culturale del teatro Verdi” che propongono la formula rodata che abbina l’esecuzione dei brani ad un dialogo diretto con il pubblico. Un altro elemento degno di nota è l’ampliamento del target di spettatori che include sempre più le nuove generazioni.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative