La Nuova Sardegna

Volto simbolo

Lutto nel mondo del cinema, è scomparso Peppeddu Cuccu: da Banditi a Orgosolo ai film di Salvatore Mereu

di Fabio Canessa
Lutto nel mondo del cinema, è scomparso Peppeddu Cuccu: da Banditi a Orgosolo ai film di Salvatore Mereu

Era stato scelto ancora bambino dal regista Vittorio De Seta dopo due documentari girati in Barbagia

14 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Attore per caso, è diventato un volto simbolo del cinema in Sardegna recitando da bambino in “Banditi a Orgosolo” e tornando molto tempo dopo sul set con Salvatore Mereu che lo ha voluto in tre suoi film. Se ne va a 76 anni Peppeddu Cuccu. Nato a Orgosolo era stato scelto da Vittorio De Seta che dopo alcuni soggiorni in Barbagia e due brevi documentari girati sul territorio si era lanciato nella realizzazione del suo primo lungometraggio. Un film che farà la storia del cinema, perché questo si può dire di “Banditi a Orgosolo” che nel 1961 vinceva il premio come miglior opera prima alla Mostra di Venezia. Peppeddu, allora bambino, affianca il protagonista Michele Cossu come suo fratello minore.

Dopo quella felice esperienza il ritorno sul set avviene molti anni dopo, quando Salvatore Mereu gli ritaglia un ruolo in “Sonetaula” presentato al festival di Berlino nel 2008. Con il regista dorgalese si instaura un rapporto speciale e così Peppeddu collabora ancora con lui in “Transumanza”, cortometraggio di un lavoro collettivo per il 70esimo anniversario della Mostra di Venezia nel 2013 che si presenta come un dichiarato omaggio a “Banditi a Orgosolo, e ancora in “Bentu”, film presentato due anni fa sempre al Lido, nelle Giornate degli autori, dove Peppeddu Cuccu è assoluto protagonista.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative