La Nuova Sardegna

La Nuova @ Scuola
La Nuova @ Scuola

La forza delle idee aiuta ad accettare il cambiamento

di Leonardo Soro*
<usng-titolo-spec>La forza delle idee aiuta ad accettare il cambiamento</usng-titolo-spec>

Si può abolire la mascolinità tossica

14 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Per la gente che vive nel passato è sicuramente difficile accettare, proprio dentro di loro, la diversità, l’evoluzione e il cambiamento che avviene giornalmente, verso un nuovo mondo, una nuova mentalità.

Bisogna capire che noi non siamo più quelli di una volta e mai lo saremo. Bisogna capire che un uomo può indossare una gonna, mettersi lo smalto, accogliere il proprio lato più sensibile e meno “maschile”. Bisogna capirlo per rendere vera l’eguaglianza dei sessi e quindi per abolire la mascolinità tossica che ha reso impossibile questa eguaglianza per millenni, danneggiando non solo le donne, ma la società in generale. Smettere di guardare indietro e contemplare una vita passata, viva solo nei nostri ricordi grazie a una nostalgia finta che ce la fa sembrare più bella di quanto fosse veramente. È un passo fondamentale per la nostra evoluzione, invece, passare al presente, accentandone i pregi e difetti e ricordare il passato, ma non rimanerci bloccati, far parte del cambiamento e fare il possibile affinché sia positivo.

Chi ci dice che le idee del passato fossero giuste? E perché giudicare subito un’alterazione in quella che noi chiamiamo “normalità”? La verità è che fin troppa gente ha paura del cambiamento, preferirebbe non doverlo affrontare. Invece serve capire, e soprattutto accettare, il fatto che le idee del passato con cui siamo cresciuti siano spesso solo costrutti sociali che la società ci impone e a cui noi crediamo inconsciamente, senza contestarli, proprio perché quella viene considerata la “normalità”. Chi ha il diritto di dirci da quale sesso dobbiamo essere attratti? L’attrazione sessuale va oltre la riproduzione, non esiste nessuna regola che impone cosa deve piacere e non piacere a noi persone. Ci riteniamo liberi quando spesso non lo siamo assolutamente, soprattutto a livello mentale, a causa delle idee sociali che si sono create e a cui la nostra mente non può scappare o vedere oltre, per quanto si voglia cambiare. Per questo è importantissimo formare una opinione personale, e più imparziale possibile senza essere condizionati da nient’altro che da quello che crediamo veramente. Per il proprio sviluppo e del mondo, ma è forse troppo difficile per una popolazione spaventata da essere diversa e con un’enorme mancanza di personalità e opinioni.

*Leonardo è uno studente della IIIª Chimica dell’Istituto tecnico “Attilio Deffenu” di Olbia
 

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 19: 44,1 per cento

Le nostre iniziative