La Nuova Sardegna

Alghero

la rassegna

Il cinema delle Terre di mare apre con l’uruguaiano Estibal

ALGHERO. È cominciata la rassegna di cinema delle terre del mare della società Umanitaria della Sardegna. Domani l’iniziativa approda nel centro storico di Alghero, in piazza della Juharia con la...

31 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





ALGHERO. È cominciata la rassegna di cinema delle terre del mare della società Umanitaria della Sardegna. Domani l’iniziativa approda nel centro storico di Alghero, in piazza della Juharia con la proiezione di Un insolito naufrago nell’inquieto mare d’Oriente, film d’esordio del regista franco-uruguaiano Sylvain Estibal. Il film è una commedia surreale con protagonisti un pescatore palestinese e un maialino che, tra coloni e soldati, check point e kamikaze, come una favola si apre alla speranza e alla pace. La spiaggia di Rafel sarà, sabato, la prima location in cui agli spettatori è richiesto di munirsi di asciugamani, spiaggine o qualsivoglia tipo di seduta, come da antica tradizione. Il film in programma è La nave dolce di Daniele Vicari, straordinario documentario sullo sbarco di ventimila albanesi, a bordo della nave Vlora, l’8 Agosto del 1991 nel porto di Bari. Mercoledì serata dedicata ai bambini. Villa Segni ospiterà Una lettera per Momo, delicato film di animazione del regista giapponese Hiroyuki Okiura. La rassegna proseguirà fino al 12 di agosto.(g.o.)

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative