Low cost, Sartore difende l’operato del sindaco

ALGHERO. «La chiamata di Massimo Deiana ad altri incarichi è provvidenziale, l’approvazione in consiglio regionale della legge sui low cost premia l’assessora regionale del Turismo, Barbara Argiolas,...

ALGHERO. «La chiamata di Massimo Deiana ad altri incarichi è provvidenziale, l’approvazione in consiglio regionale della legge sui low cost premia l’assessora regionale del Turismo, Barbara Argiolas, ma anche l’azione del sindaco Mario Bruno e della sua maggioranza, che ha più volte sollecitato alla Regione un cambio di strategia». Lo dice il capogruppo di “Per Alghero” in consiglio comunale, Pietro Sartore. «Abbiamo fatto di tutto per smuovere l’assessorato da una situazione di stallo e di immobilismo che non abbiamo mai compreso e che a tratti ci è parsa immodificabile – dice Sartore – la scelta del consiglio regionale, che senza le azioni portate avanti in questi mesi forse non ci sarebbe stata, è dunque un primo premio per gli sforzi profusi e ci fa sperare in un cambio di rotta per il futuro del nostro aeroporto». Salutando con favore la scelta del governo regionale e del parlamento sardo, Pietro Sartore ribadisce che «ora attendiamo i prossimi passi, ossia la pubblicazione dei bandi per luglio e l’avvio di nuovi voli per l’autunno», e che «dopo la diffidenza prodotta dalla gestione Deiana ritroviamo l’ottimismo e la convinzione che i nostri sforzi non siano stati vani». (g.m.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes