Un mese e mezzo per riaprire la scuola

Aggiudicati i lavori per l’adeguamento dell’ex Omni che ospita la materna

ALGHERO. Quarantacinque giorni al massimo e la scuola materna comunale sarà di nuovo utilizzabile. È scritto tra le righe dell’annuncio partito nei giorni scorsi da Porta Terra. Mentre è già in dirittura d’arrivo il processo per migliorare le condizioni di sicurezza e di accessibilità della scuola elementare del Sacro Cuore, lungo la stessa via, gli uffici competenti in materia di lavori pubblici hanno aggiudicato nei giorni scorsi l’ultima tranche dei lavori di adeguamento strutturale dello stabile “Ex Omni”, che ospita appunto la scuola materna comunale. Verranno sostituiti tutti gli infissi, e sarà la migliore conclusione di una complessa opera di ristrutturazione iniziata nel novembre 2018 con l’obiettivo di adeguare l’immobile alle norme e renderlo più accogliente grazie alle disponibilità finanziarie e progettuali del progetto Iscol@. Finiti i lavori, i bambini potranno ritornare nel loro asilo e abbandonare la sede ricavata temporaneamente in un’ala della vicina scuola elementare. «L’impegno dell’amministrazione sarà quello di monitorare costantemente con l’impresa aggiudicataria lo svolgimento delle opere, affinché l’intervento si possa concludere entro i tempi previsti», assicura l’assessore comunale dei Lavori pubblici, Antonello Peru. Peru una settimana fa è stato al Sacro Cuore e si è confrontato con insegnanti e assistenti. «È emerso che le aule, seppur dimensionate al numero degli utenti, non sono sufficientemente adeguate alle esigenze dei bambini, così come gli spazi per le attività ludico-didattiche son state ricavate utilizzando aree esterne pensate per bambini delle scuole elementari», riferisce Porta Terra.

«Per questo motivo i tecnici comunali e quelli della Società In House hanno messo in cantiere una serie di opere che permetteranno ai bambini di usufruire degli spazi in maniera più adeguata in attesa del ritorno nell’Ex Omni». (g.m.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes