Arrivano tre milioni per il Palacongressi

La Regione stanzia le risorse per la manutenzione della monumentale incompiuta. Conoci: «Ora inizia la rinascita»

ALGHERO. Per rimettere a posto il PalaCongressi di Alghero ci sono 3milioni di euro. Li stanzia un disegno di legge di variazione di bilancio proposto dal presidente della Regione, Christian Solinas, e dall’assessore della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del territorio, Giuseppe Fasolino. La variazione sottoposta al via libera degli organi collegiali prevede uno stanziamento per la manutenzione straordinaria e ordinaria di quella monumentare e plastica rappresentazione di cattiva gestione del patrimonio pubblico: pensata moltissimi lustri fa come mecca del crescente turismo congressuale, inaugurata un paio di volte ma mai davvero utilizzata se non negli spazi esterni, oggi quella cattedrale nel deserto è logorata dal tempo, dai vandali, dai ladri e dall’inutilizzo.

In attesa che Regione, Comune o chi per loro decidano cosa farne, è una notizia che Alghero aspettava da tantissimo tempo. Tra chi l’ha proposto come ambasciata del turismo sardo e sede del Dmo regionale, chi lo considera un centro congressi da inglobare in una struttura ricettiva di lusso, chi lo ha vagheggiato di recente come la club house del primo parco pubblico attrezzato per il golf in Italia, chi lo immagina come sede ideale per i grandi eventi artistici, resta comunque il fatto che in città tutti concordano sul fatto che il PalaCongressi debba tornare a vivere. I 3milioni di euro disposti da Solinas e Fasolino sono gli stessi che il sindaco di Golfo Aranci, quando ancora sedeva nei banchi del consiglio regionale, aveva chiesto ripetutamente insieme all’ex sindaco di Alghero e suo compagno di banco sugli scranni di via Roma, Marco Tedde, durante la redazione delle leggi finanziarie regionali tra il 2015 e il 2018, con emendamenti mirati che non trovarono accoglimento.

È per questo motivo che nella Riviera del corallo il primo a brindare è proprio Marco Tedde. «Inizia un nuovo corso, è una vera e propria inversione di marcia», dice il leader cittadino di Forza Italia. «È evidente che la giunta Solinas considera il PalaCongressi di Alghero strategico per la promozione turistica e lo sviluppo del territorio», afferma Tedde, che ringrazia Fasolino e Solinas «per la sensibilità dimostrata nell’accogliere queste istanze sempre respinte dalla precedente giunta regionale». Secondo lui, comunque, «questa somma è importante ma non è comunque sufficiente a rimettere a posto la struttura, che in questi anni è stata colpevolmente abbandonata a sé stessa e vandalizzata».

In ogni caso, «sarà possibile in tempi brevissimi intervenire per ripristinare l’anfiteatro esterno, che tra il 2002 e il 2011 ha ospitato eventi e artisti di fama internazionale», auspica. «Stiamo mantenendo le nostre promesse, anche perché la Sardegna, e Alghero, non possono attendere», dice da algherese il presidente del consiglio regionale, Michele Pais. «È un segnale importante e deciso, che lascia intendere della vicinanza della Regione ad Alghero», afferma il sindaco di Alghero, Mario Conoci. «L’emendamento proposto ci consentirà di ripartire e cominciare un percorso di rinascita della struttura abbandonata al proprio destino programmando gli interventi assolutamente necessari per il suo rilancio ai fini turistici che la maggioranza di centrodestra e sardista intende attuare».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes