La Nuova Sardegna

Alghero

Il delitto di Alghero, Farci alle amiche di Speranza: "Sarà tornata con l'ex"

Massimiliano Farci e Speranza Ponti
Massimiliano Farci e Speranza Ponti

Il castello di bugie è crollato addosso all'ergastolano quando il cerchio dei carabinieri si è stretto intorno a lui

01 febbraio 2020
1 MINUTI DI LETTURA





ALGHERO. Speranza Ponti uccisa e gettata tra i rifiuti. Il castello di menzogne, di profili social falsi e di post su facebook in cui Massimiliano Farci, ora in cella con l'accusa di averla uccisa, si mostrava preoccupato e triste per l’assenza di Speranza Ponti, gli è crollato addosso quando pensava di aver convinto tutti che la fidanzata era «uscita di testa» o che «forse si sarà presa un periodo di pausa in Thailandia», che fosse «tornata con l’ex marito» o addirittura che avesse deciso di «togliersi la vita».

[[atex:gelocal:la-nuova-sardegna:alghero:cronaca:1.38406890:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://www.lanuovasardegna.it/alghero/cronaca/2020/01/31/news/giallo-di-alghero-in-carcere-il-compagno-di-speranza-ponti-1.38406890]]

Massimiliano Farci aveva sempre la risposta pronta quando qualcuno degli amici della coppia o i vicini di attività di via XX Settembre, nel centro di Alghero, si presentava in pizzeria per chiedere notizie di Speranza. Il castello ha iniziato a vacillare quando i messaggi e le domande delle amiche della donna si sono fatti più pressanti e i carabinieri hanno iniziato a stringere il cerchio intorno all’uomo che 21 anni fa aveva ucciso Roberto Baldussi, un ragioniere di San Sperate, per impossessarsi della sua Lotus rossa e poi gettato il corpo in una discarica alle porte di Assemini.

Tre pagine sul delitto di Alghero nel giornale oggi in edicola e nella sua versione digitale

La crisi

Agriturismi, il lento declino: ogni anno sempre meno mentre in Italia crescono

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative