Uno spazio intitolato a Colavitti

Proposta dell’ex sindaco Tedde: giusto ricordare la statura politica e manageriale

ALGHERO. Gerolamo Colavitti, uno degli algheresi che hanno segnato positivamente la storia contemporanea della Sardegna, merita l’intitolazione di uno spazio pubblico prestigioso. A lanciare la proposta è l’ex sindaco e consigliere regionale Marco Tedde che ne ricorda la grande statura politica e manageriale. «Lo ricordo come un avversario politico – dice Tedde – che nella competizione elettorale per la carica di sindaco di Alghero del 2002 dimostrò una competenza ed esperienza, politica e non solo, di straordinario livello. Ma lo ricordo anche come un avversario leale che in consiglio comunale volle e seppe collaborare in modo intelligente con l’amministrazione, pur nel rispetto dei ruoli, accogliendo o facendo proposte tese a far crescere il territorio».

Gerolamo Colavitti era un grande esperto di programmazione e di sviluppo, ma anche di promozione del territorio, a lungo dirigente della Confindustria nazionale e direttore generale della Cassa per il Mezzogiorno, secondo Tedde merita di essere ricordato soprattutto per il suo contributo dato alla riorganizzazione dell’ospedale e per il suo ruolo nell’attuazione del Piano di rinascita. «Sono convinto che Colavitti meriti di essere ricordato in modo degno, con la dedica di uno spazio pubblico di grande prestigio o di una struttura pubblica importante. Credo – conclude Marco Tedde – che possa e debba assumere il ruolo di faro delle nuove e future generazioni di algheresi, che dal ricordo delle sue azioni di politico di vaglia e di prestigioso manager potranno trarre utili spunti per contribuire ad una crescita proficua ed intelligente della nostra comunità». (n.ni.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes