Riscaldamento riparato in via Tarragona

Finiti i disagi nella scuola ma a Sa Segada è stato rubato il motore dell’impianto di condizionamento

ALGHERO. Giovedì sera gli operai hanno ultimato i lavori sull’impianto di riscaldamento della scuola di via Tarragona. L’intervento ha richiesto massima urgenza per restituire funzionalità all’impianto che nel corso delle operazioni di spurgo dei caloriferi, operazione concordata dagli uffici tecnici con la dirigenza scolastica, ha accusato una grossa perdita nella rete.

Dopo aver informato la dirigenza della conclusione delle opere, già da ieri mattina gli operai della Società In House stanno lavorando per il ripristino delle tracce eseguite sulla pavimentazione per la sostituzione delle tubature deteriorate e a quel punto l’impianto ha ripreso a funzionare. Sul tema c’è stato anche un intervento dei capigruppo di maggioranza che hanno voluto replicare alle critiche dell’opposizione: «Una disfunzione complessa che ha richiesto un intervento con tempi più lunghi del previsto anche con opere murarie, alla quale l’assessorato alle Manutenzioni e i tecnici hanno posto rimedio con celerità – scrivono in una nota Ansini, Monica Pulina, Roberto Trova, Nunzio Camerada, Alberto Bamonti, Christian Mulas e Antonello Muroni –. Siamo di fronte a un tentativo di spettacolarizzazione di fatti che fanno parte dell'ordinaria amministrazione: non c’è alcuna contrapposizione tra il Comune e l’istituzione scolastica».

Riprenderà a funzionare anche l’impianto di riscaldamento della scuola di Sa Segada, fermo però per altri motivi: al rientro dalle vacanze infatti il personale si è accorto che mancava l’unità esterna dell’impianto di condizionamento. Furto che è stato denunciato all’autorità giudiziaria dal dirigente del circolo didattico di appartenenza del plesso scolastico. L’assessorato alle Manutenzioni ha già avviato tutte le procedure per la riparazione dei danni e l’acquisto dell’unità esterna. Intanto prosegue l’opera nel campo della manutenzione degli edifici scolastici, trascurati da anni. Lunedì il Comune comincerà a muoversi per mettere riparo alle criticità dell’asilo nido comunale: è infatti prevista l’apertura delle offerte e l’affidamento dei lavori di impermeabilizzazione delle coperture. La pioggia di questi giorni, unita alla precarietà del manto di impermeabilizzazione del lastrico solare, ha causato infiltrazioni nei bagni dell’asilo. L’importo investito dall’amministrazione comunale è di 60 mila euro e si tratta di un’opera straordinaria e definitiva.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes