Fertilia celebra il Giorno del ricordo. Conoci: qui luogo simbolo

ALGHERO. «Il Giorno del ricordo a Fertilia, luogo simbolo dell’esodo giuliano dalmata, celebra una tragica vicenda della nostra storia che ci tocca da vicino e che la nostra comunità sente ancor di...

ALGHERO. «Il Giorno del ricordo a Fertilia, luogo simbolo dell’esodo giuliano dalmata, celebra una tragica vicenda della nostra storia che ci tocca da vicino e che la nostra comunità sente ancor di più. Il nostro dovere è quello di ricordare, ma lo facciamo sempre con senso di profondo affetto nei confronti dei tanti nostri concittadini che hanno vissuto il dramma dell’esilio, la tragedia delle foibe. Non una semplice giornata celebrativa ma un momento di profonda riflessione e forte partecipazione». Sono le parole con le quali il sindaco di Alghero Mario Conoci ha voluto sottolineare l’importanza della celebrazione del 10 febbraio. La giornata è stata commemorata nella chiesa di San Marco con la celebrazione della santa messa da parte del vescovo monsignor Mauro Maria Morfino. Alla funzione hanno partecipato anche la prefetta di Sassari Maria Luisa D’Alessandro, il presidente del consiglio regionale Michele Pais, l’amministratore della Provincia di Sassari Pietrino Fois, i rappresentanti della giunta comunale e le autorità militari.

Un momento toccante in luogo simbolo, qual è Fertilia, per celebrare la giornata indetta nel 2004 in ricordo delle vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Insieme al Giorno della memoria dedicato alle vittime dell’Olocausto, quello del Ricordo si lega alle violenze e uccisioni avvenute in Istria, Fiume e Dalmazia tra il 1943 e il 1947.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes