Opposizioni all’attacco: le liti in maggioranza paralizzano il Consiglio

ALGHERO . Negli ultimi due mesi è stato convocato un solo consiglio comunale, così l’intera opposizione di centro-sinistra più il movimento 5 Stelle, punta il dito contro il sindaco Mario Conoci...

ALGHERO . Negli ultimi due mesi è stato convocato un solo consiglio comunale, così l’intera opposizione di centro-sinistra più il movimento 5 Stelle, punta il dito contro il sindaco Mario Conoci evidenziando la crisi che sta attraversando la maggioranza che da quasi due anni è al governo della città.

I consiglieri di opposizione chiedono al primo cittadino di «trovare le soluzioni per rattoppare la sua maggioranza, altrimenti che rassegni le dimissioni al più presto». Parole dure quelle dell’opposizione e arrivano dopo le note diatribe interne che vedono la maggioranza spaccata in due parti, che secondo i consiglieri sta bloccando i lavori, per di più in un momento così drammatico come quello che tutti stanno vivendo. «Nel 2021 il consiglio è stato convocato un'unica volta per discutere di scorie ed ecobox, unici argomenti sui quali la maggioranza è riuscita a trovare un minimo di sintesi – si legge in una nota delle opposizioni - L'attività della massima assemblea comunale e delle commissioni consiliari è totalmente bloccata, in quanto Conoci non vuole che si convochi per il terrore che possa palesarsi che non ha più una maggioranza». Esposito, Bruno, Sartore, Cacciotto, Piras, Di Nolfo, Pirisi, Ferrara e Porcu evidenziano la necessità di «riprendere a programmare e a progettare il futuro e proprio per questa ragione risulta ancor più oltremodo assurdo il blocco totale dell'organo chiamato a dare gli indirizzi».

Sulla questione viene chiamato in ballo anche il presidente del consiglio comunale Lelle Salvatore: «Per mettere fine a questa situazione, avevamo confidato in un intervento del presidente del consiglio, che però tarda ad arrivare. Chiediamo al presidente Salvatore di mettere fine al più presto a questo scempio della democrazia. La città - conclude la nota dell'opposizione di centro-sinistra e del movimento 5 stelle - non può continuare a rinviare programmi, progetti, risorse, idee, nell’attesa che si risolvano gli scontri interni alla maggioranza». (n.n.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes