Chiusa nel cimitero, la salva la polizia

La donna, 84 anni, per uscire ha chiamato il 113 col cellulare

ALGHERO. La mattina di Pasquetta è andata a portare dei fiori e a pregare sulla tomba del marito defunto nel cimitero di Alghero, ma non ha badato al fatto che quel giorno l’orario di chiusura era stato anticipato alle 12.30.

Così quando ha deciso di tornare a casa, dopo aver sistemato la tomba di famiglia, una pensionata algherese di 84 anni si è resa conto di essere rimasta chiusa dentro il luogo sacro. La donna era arrivata in cimitero alle 11. Per qualche ora è rimasta a pregare e a sistemare i fiori sulla tomba, poi prima dell’ora di pranzo si è diretta verso il cancello, notando che tra i viali alberati non c’era più nessuno. Quando ha visto che non c’era verso di uscire ha preso il cellulare e ha composto il 113. «Venite a salvarmi - ha detto la donna agli uomini del commissariato - sono rimasta dentro il cimitero e non so come fare per uscire». In pochi istanti una pattuglia della polizia è arrivata al cancello e gli agenti hanno iniziato a tranquillizzare la donna. Gli uomini in divisa sono poi riusciti a mettersi in contatto con il custode che qualche minuto dopo è arrivato sul posto e ha aperto finalmente il cancello. Alle 14 la donna è potuta uscire dal cimitero e fare rientro a casa per pranzo. Non prima di aver ringraziato gli agenti del commissariato di polizia che le hanno tenuto compagnia in attesa dell’arrivo del custode. (l.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes