Rinascita dell’ex caserma dalla giunta ok al progetto

Approvato l’elaborato preliminare per riqualificare l’edificio di via Simon Impianti ad alta tecnologia e si potrà riaprire il varco nelle antiche fortificazioni

ALGHERO. La giunta Conoci ha approvato il progetto preliminare per il recupero dell'ex caserma dei carabinieri in via Simon. Un edificio di 1743 metri quadrati suddivisi su tre livelli, per i quali sono pronti 3.170.102 euro per il recupero e la riqualificazione.

Un passo significativo verso quella che è stata definita la rinascita della struttura che sarà destinata ad uso pubblico. I lavori nell’ex caserma saranno di tipo edilizio e strutturale - architettonico con soluzioni per efficientamento energetico, consolidamento strutturale, impianti tecnologici, elettrico domotici, abbattimento delle barriere architettoniche, rifacimento generale interno ed esterno.

L’elaborato, predisposto dall’architetto Daniele Curedda, dopo il Dpp (Documento Preliminare di Progettazione ), approvato nel dicembre scorso con contestuale definizione degli indirizzi dell'intervento – contiene il parere favorevole rilasciato dal Mibact – direzione generale archeologica delle belle arti e paesaggio della Provincia di Sassari che, nell’ambito del parere, ritiene possa essere rimesso in luce, o evidenziato, l'antico varco di collegamento della via Simon con le strutture fortificate, la cui muratura di tamponamento è ancora leggibile nella cortina muraria. «Un altro passo importante della programmazione delle opere in città che guarda alla valorizzazione dell'immobile storico, nel cuore di Alghero – afferma il sindaco Mario Conoci –. L’ex caserma è una delle nostre eccellenze più significative del patrimonio immobiliare che abbiamo acquisito, non senza fatica, nel 2004 per farne un immobile rivitalizzato, funzionale e moderno».

Il fabbricato è costituito da tre livelli con annesso cortile, anch’esso recuperato nel 2007 e diventato piazza Pino Piras. La struttura di via Simon è soggetta alle prescrizioni urbanistiche del Piano Particolareggiato del Centro di antica e prima formazione di Alghero e Fertilia, quindi a categorie di intervento di esclusiva riqualificazione edilizia. Ora, fanno sapere dagli uffici comunali, mentre l'intervento è inserito nel piano triennale delle opere pubbliche, si procede speditamente con le altre fasi della progettazione.

L’iter per l'acquisizione dell'immobile di via Simon è iniziato nel 2004 quando l'amministrazione comunale, con l'allora sindaco Marco Tedde, trovò un accordo con la Provincia di Sassari, proprietaria dell'immobile, per la permuta dell'ex caserma con il caseggiato scolastico di via Degli Orti. Il definitivo passaggio alla proprietà del Comune è avvenuto successivamente, a seguito di un lodo arbitrale nel luglio 2008. Da anni si parla di far diventare l'ex caserma di via Simon la "Casa delle arti, della musica e del design internazionale", un progetto che potrebbe trovare, nel famoso stilista algherese Antonio Marras, un direttore artistico di primissimo piano. Con la sua creatività e genialità, Antonio Marras potrebbe davvero far fare un grande salto di qualità culturale alla Riviera del Corallo.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes