Alghero, guerra Comune-Abbanoa per le bollette

Mulas (FdI): «Conguagli salati, le famiglie sono in difficoltà». La replica: «Ci sono i bonus idrici e concediamo dilazioni»

ALGHERO. Stop alle bollette pazze di Abbanoa. Che però rigetta le accuse del Comune. A sollevare la polemica è Christian Mulas, consigliere comunale e presidente della commissione Ambiente, sanità e servizio idrico integrato.

«In questa fase così nera è indispensabile aiutare tutte le famiglie e le imprese che oggi stanno vivendo il dramma socio economico causato dall'emergenza covid. Per questo – evidenzia Mulas – non possiamo tacere davanti alla ripresa delle bollette pazze di Abbanoa. I nuovi salatissimi conguagli rischiano di danneggiare le famiglie e le imprese, causando ulteriori chiusure e una progressiva perdita di posti di lavoro, proprio mentre le statistiche ci dicono che in Italia ci sono 4 milioni di posti di lavoro a rischio per via della contrazione economica legata alla pandemia». Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia si domanda: «Con le aziende ferme a causa dei continui stop per zona rossa, come faranno a pagare? Bollette su bollette, forse qualcuno non ha ben chiara la situazione in cui si trovano oggi cittadini e imprese algheresi. Questo atteggiamento ingiustificatamente aggressivo verso centinaia di famiglie e imprese algheresi e sardi che si sono trovati da un giorno all'altro senza un reddito e senza mezzi di sostentamento». Mulas definisce «vergognoso» l'atteggiamento di Abbanoa «la quale dovrebbe comprendere la situazione e considerare se sia saggio procedere. È già capitato in passato che i giudici abbiano ritenuto illegittimi i conguagli inviati dalla partecipata pubblica. Come presidente della commissione che si occupa del sistema idrico integrato – conclude – convocherò il prima possibile un incontro su questo tema e arrivare ad una soluzione del problema».

Dagli uffici Abbanoa arriva immediata la risposta: «Non ci risulta nessuna bolletta pazza. La dicitura conguaglio significa fatture su consumi effettivi, in base alle letture dei contatori che ad Alghero sono eseguite periodicamente ogni tre- quattro mesi». Una protesta che i rappresentanti di Abbanoa non accettano perché a loro dire «per le famiglie in difficoltà ci sono a disposizione i "bonus idrici" che garantiscono la copertura dei consumi. Tra l'altro – evidenziano dall'ufficio stampa – garantiamo anche piani di dilazioni per famiglie ed imprese che si trovano in particolari difficoltà economiche. Abbanoa anche in periodi non caratterizzati da emergenza sanitaria, ha dato prova di venire incontro agli utenti in difficoltà, con dilazioni particolari».

Nel ribadire che Abbanoa è disponibile per risolvere qualsiasi contenzioso, il portavoce ricorda che gli uffici di Alghero sono aperti e in Sardegna, è stato uno dei primi ad essere attivato in questo periodo di emergenza sanitaria.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes