Spiagge sarde depredate, ad Alghero sequestrati 10 chili di sabbia e ciottoli

Diverse persone multate. I furti negli arenili di Is Aruttas, Badesi, Marina di Sorso, Costa Paradiso, La Maddalena, Porto Conte e Maria Pia

ALGHERO. Nonostante l’incessante campagna di comunicazione sul danno ambientale e sulle pesanti sanzioni previste dal Codice della Navigazione e dalla Legge Regionale n. 16/2017, culminata nel lancio degli spot istituzionali di “Portala nel cuore” realizzati da ADM e Regione Sardegna, purtroppo continuano copiosi i furti di materiale dai litorali sardi.

Nella seconda quindicina di agosto e nei primi giorni di settembre 2021, presso la SOT di Alghero i funzionari ADM, unitamente ai militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Alghero e in collaborazione con il personale della Sogeaal Security, hanno sequestrato un notevole quantitativo di sabbia, ciottoli e conchiglie trovati in possesso di alcuni passeggeri in partenza dall’aeroporto “Riviera del Corallo”.

Sono stati complessivamente rinvenuti 10 Kg di sabbia contenuta in bottiglie di plastica, circa 1.300 ciottoli di mare e 240 conchiglie illecitamente prelevati dagli arenili di Is Aruttas, Badesi, Marina di Sorso, Costa Paradiso, La Maddalena, Porto Conte e Maria Pia. Come previsto dalla sopracitata Legge Regionale n. 16/2017, per i passeggeri coinvolti, è scattata una sanzione amministrativa che va da un minimo di 500 a un massimo di 3.000 euro.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes