Alghero, Bottega Verde: «Qui non teniano denaro, ladri non perdete tempo»

Il provocatorio messaggio dei proprietari del locale nel centro storico. «La notte è un Far West e spesso subiamo enormi danni per pochi spiccioli»

ALGHERO . «Questo esercizio è sottoposto a sistema di videosorveglianza e, inoltre, non teniamo denaro all'interno durante le ore di chiusura. Non perdete tempo». Questo il messaggio che i proprietari di Bottega Verde, azienda specializzata in prodotti cosmetici e di bellezza naturali, che si trova nel centro storico in via Roma, hanno scritto su un foglio e affisso nella porta di ingresso.

Un messaggio chiaramente rivolto ai malviventi che, negli ultimi mesi, hanno preso di mira le attività commerciali della zona alla ricerca anche di pochi spiccioli. Alla fine sono risultati più pesanti, dal punto di vista economico, i danni causati per vetrate e porte sfondate, registratori di cassa distrutti per rubare poche decine di euro. Ladri e vandali, per lo più giovani, alle prese, pare, con problemi di droga e che, anche per pochi euro, compiono dei danni ingenti. In alcuni casi le forze dell'ordine, grazie anche alle riprese di impianti di videosorveglianza, sono riusciti a risalire ai responsabili dei furti con scasso. Pare anche che alcuni di essi siano recidivi. Furti che, oltre il centro storico, hanno interessato anche altri quartieri della città.

Marianna, titolare di Bottega Verde, si è detta stanca, così come tutti i commercianti della zona, e di non sentirsi tutelata a dovere: «Le forze dell'ordine fanno quello che possono, certamente fanno il massimo, ma noi commercianti stiamo subendo sin troppo. Poi in questo periodo di pandemia, dove gli incassi non sono brillanti, è ancora più insopportabile». Nel centro storico algherese, nelle ore notturne, passa anche il servizio di controllo da parte di ditte private specializzate nella sicurezza, pagate dai vari commercianti, ma non è sufficiente ad allontanare i balordi. La titolare di Bottega Verde racconta che i furti con scasso nel centro storico, soprattutto negli ultimi mesi, «si sono svolti con la stessa modalità, almeno stando alle immagini registrate dai sistemi di sicurezza interni alle varie attività commerciali prese di mira. La maggior parte delle volte si vedono due persone incappucciate che sfondano la porta di ingresso, poi si dirigono verso la cassa. Se va bene il danno si limita, si fa per dire, alla porta, quando non vengono sfondate vetrate o distrutte attrezzature varie oltre a furti di prodotti». Il cartello affisso dai proprietari di Bottega Verde è stato definito "geniale" da più persone, tra queste la presidente del comitato per il centro storico, Alessandra Casu, la quale è sempre in prima linea contro gli atti di vandalismo nella città vecchia.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes