alghero
cronaca

«L’Udc si mette da parte da solo»

Il sindaco Mario Conoci rispedisce al mittente le accuse e incassa il sostegno di Lega e Fratelli d’Italia


08 giugno 2022 di Nicola Nieddu


ALGHERO. «Non mi sono mai sottratto al dialogo e al confronto e prendo atto con soddisfazione che l’Udc rimane una forza della maggioranza»: così il sindaco Mario Conoci che, con stile pacato, respinge le accuse di mancanza di coinvolgimento dei rappresentanti dello scudocrociato. Conoci puntualizza che «i temi proposti dai consiglieri comunali sono stati sempre presi in considerazione» e , in risposta alle accuse di Christian Mulas, dice che «non sono io a decidere se cacciare un consigliere. Eventualmente, il consigliere si pone all'opposizione coi fatti autonomamente e la maggioranza assumerà congiuntamente le proprie determinazioni. In ogni caso un confronto, anche duro, durante una riunione ci può anche stare. Mulas, così come i leader locali e regionali lo sanno di certo bene».

Il chiaro riferimento è ad Antonello Usai e Giorgio Oppi, politici esperti che «conoscono bene le dinamiche della politica e qualche confronto, in tutti questi anni, lo hanno avuto anche con il sottoscritto Anche prima di questa esperienza da sindaco – prosegue Conoci –. Quello che dispiace sono le accuse infondate di non coinvolgimento nella vita amministrativa perché l'Udc è sempre stato reso partecipe. Ultimamente i loro rappresentanti in consiglio comunale, non si sono presentati alla riunioni di maggioranza proprio sui temi posti da loro stessi, non so bene per quali motivi. È mio intendimento comunque convocare nuovamente la maggioranza». Mario Conoci, a tal proposito, evidenzia il grande lavoro svolto dal presidente del consiglio comunale Lelle Salvatore, coordinatore cittadino dell'Udc. Sulla richiesta di un rimpasto, il primo cittadino chiarisce che «a decidere è la maggioranza, non io o il singolo partito. Si è partiti tutti uniti e così si sta facendo, nell'interesse prima di tutto dei cittadini. Non sono pregiudizialmente contro l'ascolto dovuto alle richieste dei partiti, però si decide tutti insieme». Sulla polemica relativa ad alcuni punti del programma non portati ancora a conclusione, Conoci sottolinea che «il mio obiettivo primario è quello di realizzare il programma di mandato che nonostante le crisi, sanitaria ed economica, sta procedendo con regolarità. Le crisi non sono passate e spero nessuno voglia aggiungerne di altre fabbricate in loco. Lavoriamo per la città». Su un punto in particolare, quello relativo al Centro Residenziale per Anziani, il sindaco precisa che «si sta lavorando per rendere la struttura adeguata per ospitare gli anziani. Qualche rallentamento c'è stato, però si va avanti». Su altre dichiarazioni fatte dai rappresentanti dell'Udc, Mario Conoci non risponde: «Non è nel mio stile. Preferisco rispondere con i fatti».

A schierarsi a favore del sindaco sono Fratelli d'Italia e la Lega, che prendono le distanze dall'Udc. La Lega, con il commissario cittadino Angelo Cubeddu, si dissocia dalle affermazioni fatte dai rappresentanti scudocrociati e conferma che «il sostegno al sindaco rimane immutato e, uniti al centrodestra, portiamo avanti il programma presentato alle elezioni». Anche Fratelli d'Italia, con una nota a firma del coordinatore cittadino Marco Di Gangi, interviene: «Il centrodestra deve compiere ogni sforzo possibile per mantenere la coesione che ha caratterizzato l'inizio del percorso, per consentire la piena attuazione del progetto che ha portato alla candidatura a sindaco di Mario Conoci e la vittoria alle amministrative del 2019. Atteggiamenti diversi dalla collaborazione e dallo spirito di squadra deluderebbero gli algheresi e sarebbero difficili da comprendere».



Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.