La Nuova Sardegna

Alghero

Turismo

Crociere: stagione al via ad Alghero, ma l’attracco nel porto resta ancora un sogno

di Nicola Nieddu

	La nave da crociera The World in rada davanti al porto di Alghero. Sullo sfondo Capo Caccia
La nave da crociera The World in rada davanti al porto di Alghero. Sullo sfondo Capo Caccia

Previsto nel 2023 lo sbarco di 17mila passeggeri

04 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Alghero Con l’arrivo della Sea Cloud lo scorso primo maggio e della The World, che ripartirà oggi dopo tre giorni di sosta in rada, è iniziata la stagione crocieristica nella Riviera del Corallo. Una stagione che, al momento, prevede l’arrivo nella rada algherese di 17 crociere per un totale di circa 15mila passeggeri. La destinazione Alghero si conferma prediletta in particolare da brand di crociere di target elevato o, addirittura, elevatissimo. Circa la metà degli scali sono composti da navi da crociera a vela, poi ci sono alcuni casi particolari come il The World, arrivato in rada mercoledì e che ripartirà questo pomeriggio, che è un “residencial cruise”, una sorta di condominio galleggiante dove gli ospiti sono gli stessi proprietari degli appartamenti a bordo. Ma sono previsti anche alcuni “luxury yacht”, un brand di categoria molto elevata. Yacht di lusso dove i passeggeri pagano decine di migliaia di euro a persona per una crociera. «Rispetto ad altri porti sardi come Olbia o Cagliari che accolgono navi da crociera – sottolinea Andrea Oliva, titolare della storica agenzia di viaggi specializzata in crociere – Alghero si distingue per un target elevato e questo è sicuramente un pregio per la destinazione. Noi da operatori dovremmo sfruttare questa predilezione per la Riviera del Corallo e lavorare per fare aumentare gli scali che da diversi anni – prosegue il tour operator – si attestano attorno ai 20, portarli ad almeno 40 se non 50 o 60, con delle operazioni mirate che vanno da un intervento sulle infrastrutture, ma anche sulle politiche di marketing». Purtroppo le navi da crociera non possono attraccare al porto. Un fatto, questo, che limita molto l’attività crocieristica nella Riviera del Corallo. Il progetto per i lavori al porto sono ancora fermi in Regione. Alcuni lavori sono stati fatti, ma non sono sufficienti nemmeno per le piccole crociere.

«Alghero ha delle potenzialità importanti come destinazione turistica, un segmento sul quale è opportuno puntare con decisione. Poi – conclude Andrea Oliva – la Riviera ha una posizione strategica nel Mediterraneo che bisogna sfruttare. Un’occasione di crescita economica da non perdere». La prossima crociera è attesa nella rada algherese il prossimo 8 maggio con il ritorno della Sea Cloud e , il giorno dopo, sarà la volta della World Navigator. Le crociere con il maggior numero di passeggeri a bordo arriveranno tra agosto e settembre: il 7 agosto la Sky Princess con quasi 4 mila passeggeri, il 9 settembre la Queen Victoria con oltre 2 mila passeggeri, mentre l'11 settembre tornerà la Sky Princess con 3600 passeggeri. A chiudere la stagione crocieristica saranno le “luxury yacht” Emerald Sakara (30 ottobre) ed Emerald Azzurra (6 novembre) con cento passeggeri ciascuna di target elevatissimo.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative