Abusi edilizi, sequestrate sette ville abusive ad Assemini

Le villette, ancora in costruzione, sarebbero state realizzato in una zona agricola , quindi, non destinabile a un uso residenziale

ASSEMINI. Sette villette in costruzione e relativi terreni di complessivi tre ettari in zona agricola in località Bau Deximu, territorio comunale di Assemini, sono stati messi sotto sequestro preventivo dagli agenti dell’Ispettorato ripartimentale di Cagliari del Corpo forestale e delle stazioni di Capoterra e Pula che hanno partecipato all’operazione. Secondo quanto accertato dai Forestali nel corso di un’indagine che sta interessando complessivamente tutto l’agro di Assemini, le sette villette in costruzione da parte dell’impresa «2G Costruzioni Assemini» - tutte di 180 metri quadrati, alcune già vendute - sarebbero abusive perché realizzate in zona agricola e destinate invece inequivocabilmente a uso residenziale. Le concessioni edilizie rilasciate dal Comune di Assemini all’impresa costruttrice, che non ha alcun interesse nel settore agricolo, riguardavano un unico lotto di terreno con sette fabbricati funzionali ad attività agricole.

Invece sono sorte villette residenziali. Alla «2 G Costruzioni Assemini» è stato contestato il reato di lottizzazione abusiva ed esecuzione di lavori edili in totale difformità dalle concessioni edilizie. Nelle indagini dei Forestali, che proseguono e sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Cagliari, sono interessati anche gli uffici del Comune di Assemini che hanno rilasciato le sette concessioni edilizie a un’impresa che niente ha a che fare con attività nel settore agricolo. Solamente questo particolare - secondo gli uomini del Corpo forestale, diretti dal comandante Giuseppe Delogu - sarebbe dovuto bastare per bloccare sul nascere le autorizzazioni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes